torre del greco
|

Torre Del Greco piange i ragazzi morti a Genova. Le urla in chiesa: «Devono pagare tutto»

Il ritocco delle campane, i pianti e quelle urla, che squarciano il silenzio. Torre Del Greco saluta Giovanni Battiloro, Matteo Bertonati, Gerardo Esposito e Antonio Stanzione, i quattro ragazzi morti nel crollo del ponte di Genova. Mentre i familiari delle vittime entrano nella basilica di Santa Croce, qualcuno urla «devono pagare tutto».

guarda il video:

 

Il portone d’ingresso dell’edificio sacro è stato chiuso e si riaprirà alle 15, per consentire ai familiari di restare da soli prima dei funerali, in programma alle 17,30. Gli esercizi commerciali della città hanno abbassato le saracinesche per partecipare al lutto cittadino proclamato dal sindaco Giovanni Palomba. Prima dell’arrivo alla basilica di Santa Croce, dove si svolgerà la messa officiata dal cardinale di Napoli Crescenzio Sepe, le bare dovrebbero transitare nelle strade dove risiedevano i ragazzi per un ultimo ”saluto” ai loro quartieri.

(gallery Fb/Ansa)

LEGGI ANCHE > Autostrade e i finanziamenti ai partiti (Lega inclusa)

Si tratta di un addio pieno di dolore e rabbia questo a Torre del Greco. All’esterno del casello cittadino nella notte è stato posto uno striscione (poi rimosso) nel quale si leggeva ”Antonio, Matteo, Giovanni e Gerardo… non è stato il fato ma lo Stato!”.  L’amarezza e il dolore sono tanti. «Hanno subito un omicidio – dice Roberto Battiloro, papà di Giovanni – è una tragedia annunciata da sei anni, vogliamo giustizia».