Enrique Doleschy
|

Mr.Gay eletto in Polonia, ma non senza polemiche

Si chiama Enrique Doleschy, ha trent’anni ed è tedesco. È lui a portarsi a casa la corona di Mister Gay 2018, competizione tenutasi a Poznan in Polonia. Tanti festeggiamenti arcobaleno, ma anche tante polemiche. Troppe, anche per una città così conservatrice.

MrGay 2018, una lotta fatta anche di colori

La divisione ideologica che ha attraversato Poznan si vede a colpo d0occhio, diventa una divisione di colori. Da un lato, i colori dell’arcobaleno della comunità Lgbt con simboli spiritosi e di pace. Dall’altro, crocifissi immagini sacre e tanto nero. Sembrerebbe il ritratto di un affresco medioevale, invece è la cornice che si è sviluppata intorno alla competizione di MrGay Europe 2018. Uno scenario che l’organizzatore per primo vuole combattere, anche e sopratutto attraverso la promozione di questi eventi: «Tutti gli occhi dell’Europa sono puntati su di noi, abbiamo ospitato la Pride Week e l’incoronazione di Mister Gay – ha dichiarato Pawel Zabilski – Spero che questo ci aiuti a combattere per ottenere gli stessi diritti».

LEGGI ANCHE> Nella giornata internazionale contro l’omofobia si spacca il mondo LGBT di Bologna

MrGay 2018, «Una vittoria, ma dolceamara»

A vincere la corona di bellezza è Enrique Doleschy, trentenne tedesco. Pur gioendo del titolo ottenuto, non riesce a non pensare alle difficoltà che ancora la sua comunità incontra. «Non mi sento rispettato, non posso essere me stesso fino a che ci sarà anche una sola persona che ci vede diversi – ha dichiarato Questa manifestazione serve per lottare contro ogni tipo di discriminazione per rendere le persone migliori». La Polonia infatti è il paese Europeo dove i diritti degli omosessuali sono meno garantiti: il 70% della popolazione considera inaccettabili le relazioni gay.

https://www.instagram.com/p/BmacFyXh6R7/?utm_source=ig_web_copy_link

Mr.Gay 2018, Enrique fa il bis per la Germania

Enrique aveva vinto come MrGay Germania e si era qualificato alla finale con la sua campagna “il lato d’argento dell’arcobaleno” che promuove la costruzione di un network che metta in comunicazione i giovani della comunità LGBT con quelli più grandi, sopra i 50 anni, che ancora possono aver difficoltà a dichiarare il loro orientamento sessuale. È la seconda volta in 12 edizioni che la Germania vince il titolo di Mr.Gay, il precedente era Jackson Netto, che vinse nel 2007. L’edizione 2019 si terrà dal 7 al 19 luglio proprio in Germania, a Colonia.

(foto copertina: Instagram @enriquedoleschy)