Gasparri
|

Gasparri: «L’Italia è in pericolo. Cacciare i grillini è un dovere democratico»

Maurizio Gasparri non le manda mai a dire. Se la prende, in toni coloriti, un po’ con tutti – dagli avversari politici  fino a PrinceJim Morrison e persino Ikea. In una nota diffusa oggi va ruota libera contro i grillini, commentando l’intervista rilasciata da Giovanni Tria al Sole24Ore e attacca il Movimento 5 Stelle senza troppi giri di parole: «Il governo a trazione grillina ha ingannato gli italiani». Però salva il Ministro dell’Economia.

Gasparri, «grazie a Tria, scordatevi flat tax e reddito di cittadinanza»

Il senatore di Forza Italia sostiene che dall’intervista rilasciata dal ministro dell’Economia al Sole24ore, emerge che «con frasi ben dosate ed espressioni incomprensibili per analfabeti politici come Di Maio e Fraccaro», Tria abbia sostanzialmente dichiarato che «non ci saranno ne’ reddito di cittadinanza ne’ flat tax nell’orizzonte imminente del Governo». Secondo Gasparri, il ministro è stato sincero, spiegando che i centri per l’impiego e le altre formule nominate dal governo «sostituiranno una riforma che non ci sarà».

Gasparri e l’ottimo paretiano, «lo staranno cercando da qualche parte»

Giovanni Tria durante l’intervista cita l’ottimo paretiano, concetto largamente utilizzato in economia e ingegneria per indicare un’allocazione delle risorse tale che apporta miglioramenti alla condizione di un soggetto peggiorandone inevitabilmente quella di un altro. Gasparri evidentemente lo conosce bene, ma non crede sia lo stesso per i suoi avversari politici. «Ha citato ‘l’ottimo paretiano’, e posso immaginare le reazioni di Toninelli e di Bonafede di fronte a questa dotta citazione. Staranno cercando in qualche scantinato del ministero il personaggio citato» scrive nella nota. Poi insiste: «Se qualche intervento fiscale ci sara’, sara’ a scapito di coloro che fruiscono di benefici che saranno cancellati».

LEGGI ANCHE > Gasparri, ardiate su Favino: «Il suo monologo di Sanremo? Buonismo a 300mila euro»

Gasparri contro il governo, «bugiardi, devono tornare a casa»

La nota diffusa dal senatore si conclude con un forte attacco al governo, sopratutto verso il Movimento 5 Stelle: «Il governo a trazione grillina ha ingannato gli italiani. Le promesse fatte saranno tradite, va mandato a casa». A dir suo, le  «espressioni equilibrate e da equilibrista di Tria» non sono sufficienti a cancellare il grande pericolo in cui incorrono i conti pubblici, messi a rischio dai «ministri somari ai quali Tria e’ costretto ad accompagnarsi. L’Italia e’ in pericolo. Cacciare i grillini e’ un dovere democratico».

(Credits foto copertina ANSA/ MASSIMO PERCOSSI)