Salvini rinuncia al vertice di maggioranza per un tuffo a Milano Marittima o c’è altro?

di Gianmichele Laino | 08/08/2018

Salvini in vacanza

Cosa c’è dietro all’assenza di Matteo Salvini dal vertice di maggioranza che si terrà oggi, prima della pausa di agosto, tra Luigi Di Maio, Giovanni Tria e Giancarlo Giorgetti? Perché il ministro dell’Interno non parteciperà? Ufficialmente, la motivazione è questa: vacanza. Non si sa se per un altro tuffo a Milano Marittima – dove nei giorni scorsi si è reso protagonista di scatti bollenti con Elisa Isoardi pubblicati dal settimanale Chi – o per viaggi verso altri lidi.

LEGGI ANCHE > Bari, nigeriano muore dopo una violenta lite nel centro di accoglienza

Salvini in vacanza, salta il vertice di maggioranza

Fatto sta, che i giornali di destra – molto vicini alle posizioni del leader della Lega – danno un’altra spiegazione a questa assenza. Salvini vorrebbe marcare la distanza che, in questo momento, lo separa dal Movimento 5 Stelle. Gli uomini di Luigi Di Maio, nella giornata di ieri, hanno portato a casa il decreto dignità, facendo ingoiare il rospo agli alleati di governo della Lega che ben poco hanno ottenuto dalle modifiche realizzate in parlamento (si veda la reintroduzione dei voucher nel settore dell’agricoltura).

Ma ci sono anche altre questioni che allontanano Salvini dagli alleati pentastellati. Ad esempio, la distanza sulle grandi opere o, peggio ancora, quella sulla nomina di Marcello Foa a presidente della Rai. Con ogni probabilità, Salvini ha evitato l’incontro di oggi proprio per rimandare tutte queste discussioni al mese di settembre, contemporaneamente prendendo tempo anche su altri fronti (come quello del dialogo con Forza Italia).

Salvini in vacanza o c’è altro dietro?

Insomma, vacanze tattiche per il ministro dell’Interno che, comunque, già in queste prime settimane i suoi momenti di respiro se li è presi. Proprio per questo la motivazione ufficiale per saltare il vertice di maggioranza – che non dovrebbe durare moltissimo e che poteva ben valere un piccolo ritardo nella partenza per le spiagge rigorosamente italiane – regge poco. Del resto, anche in passato – quando ad esempio c’era da discutere delle nomine alla Cassa Depositi e Prestiti – Matteo Salvini aveva utilizzato l’arma dell’assenza al consiglio dei ministri o ad altri incontri con gli alleati di governo per segnalare la sua distanza. Dalla sponda M5S avranno recepito?

[FOTO da account Twitter di Matteo Salvini]