bonus mamme
|

Empoli, arriva la visita fiscale. Ma la paziente è morta da nove giorni, dopo aver sposato il marito in ospedale

La storia di Emilio e Claudia aveva avuto un impatto emotivo molto forte, qualche giorno fa. Lei, malata di tumore da otto anni, aveva deciso di sposare il suo compagno nel reparto di oncologia dell’Ospedale san Giuseppe di Empoli. Proprio il giorno prima di morire, in un estremo atto d’amore nei confronti di chi le era stato sempre accanto.

LEGGI ANCHE > Si rivolgono all’Inps e le rispondono: «Ma lei non era morta?»

Visita fiscale paziente morta, la gaffe dell’Inps

La vicenda era stata raccontata da diversi quotidiani locali, tra cui Il Tirreno. Oggi, arriva un altro colpo per il marito, che ha deciso di sfogarsi con la stampa. Nove giorni dopo la morte della moglie, nella casa di Spicchio, l’uomo riceve una visita. Alla porta c’è una dottoressa, il medico fiscale venuto a controllare lo stato di salute della signora Claudia.

Ovviamente, l’uomo si è trovato nella condizione di dover spiegare l’accaduto, di fronte all’imbarazzo della dottoressa. «Ho deciso di rendere pubblica questa cosa non solo per la mia Claudia – ha detto Emilio al quotidiano Il Tirreno -, che non c’è più, ma per tutti i malati che rischiano di ritrovarsi in una situazione del genere. Se io stamani non ero in casa, cosa accadeva? Magari compilavano una scheda dicendo che non l’avevano trovata… È una falla enorme. Un sistema vergognoso».

Visita fiscale paziente morta, le scuse dell’istituto

L’Inps – Istituto nazionale per la previdenza sociale – ha subito reso note le sue scuse per l’accaduto, spiegando l’episodio con un errore del sistema informatico, combinato a una disattenzione umana: «Tutto l’istituto si scusa con il vedovo e gli rivolge le più sentite condoglianze – dice l’Inps in una nota -. Si è trattato di un errore». Claudia, infatti, ha lavorato presso la ditta di gioielli Testi di Empoli e, per cercare di mantenere il posto di lavoro, aveva inviato certificati periodici per giustificare le sue assenze. L’ultimo sarebbe scaduto il prossimo 6 agosto.

(Foto: Ansa / Ettore Ferrari)

TAG: Empoli