Cr7 Fisco, patteggiamento
|

CR7, ci vuole un Fisco bestiale. Multa da 18,8 milioni e carcere evitato

Cristiano Ronaldo può esultare due volte, anche se il suo portafoglio sarà più leggero. L’Agenzia tributaria spagnola avrebbe accettato la richiesta di patteggiamento tra CR7 con il Fisco iberico, scongiurando il timore di una pena detentiva. L’indiscrezione è stata data dal’agenzia di stampa spagnola Efa, che ha riportato i dettagli dell’intesa tra gli avvocati della nuova stella bianconera e l’Agenzia delle Entrate.

LEGGI ANCHE > Cristiano Ronaldo ottiene un patteggiamento da 50 milioni di euro con il Fisco spagnolo

Quasi 19 milioni di euro – 18,8 milioni per l’esattezza – e due anni di carcere che però, saranno evitati con l’assunzione di responsabilità del cinque volte pallone d’oro per gli altri quattro reati fiscali contestati al fuoriclasse portoghese. Tanti soldi per tutti, ma non per CR7 che «devolverà» buona parte del suo primo stipendio bianconero allo Stato spagnolo. In realtà, i soldi che avrebbe dovuto restituire sfioravano i 5,7 milioni, ma la cifra è lievitata a causa degli interessi maturati e alla sanzione comminata con il patteggiamento.

CR7 Fisco, un rapporto nato male e costato caro

Una sorriso a mezza bocca. Cristiano Ronaldo, infatti, si è sempre dichiarato innocente per tutti i capi di imputazione contestati, ma un’eventuale processo avrebbe avuto per lui delle conseguenze ben peggiori. Il nuovo numero 7 della Juventus, era stato accusato di aver sottratto al Fisco spagnolo 14,7 milioni di euro tra il 2011 e il 2014. Le tasse evase, secondo l’Agenzia tributaria spagnola, ammontano a 1,39 milioni nel 2011, 1,66 nel 2012, 3,20 nel 2013 e 8,5 nel 2014. I maligni avevano sottolineato come dietro la sua decisione di svestire la «camiseta blanca» del Real Madrid ci fosse proprio il suo conflittuale rapporto con l’Agenzia delle Entrate e il mancato supporto del presidente dei Blancos, Florentino Perez, su tutta la vicenda.

CR7 Fisco, sotto la lente dell’Agenzia delle Entrate spagnola anche James Rodriguez

In Spagna si attendono provvedimenti anche per quel che riguarda un altro ex Blancos. Il colombiano James Rodriguez, ora al Bayern Monaco, è accusato di aver evaso 6,35 milioni di euro di tasse legate ai suoi diritti di immagine con il Real Madrid. Il Fisco spagnolo chiede che ora il colombiano versi quasi 12 milioni. Una cosa è certa: a Madrid sono bravissimi a scegliere i calciatori, ma in quanto a commercialisti non sono messi benissimo.

(foto di copertina:  Cao Can/Xinhua via ZUMA Wire)