La maestra si lamenta per le assenze, il papà dell’alunno la colpisce con un pugno

di Redazione | 21/03/2018

maestra

Una maestra viene aggredita e minacciata di morte dal padre di un alunno dopo essersi lamentata per le numerose assenze del bambino. È un incredibile episodio di violenza avvenuto a Palermo. Un collaboratore scolastico, Maurizio Bronzellino, 43 anni, è stato denunciato dai carabinieri per avere aggredito l’insegnante del figlio, un bambino di 10 anni, che frequenta l’istituto comprensivo Ignazio Florio.

Palermo, maestra aggredita dal padre dell’alunno con un pugno al volto

La donna è stata colpita al volto con un pugno e minacciata di morte dopo che si era lamentata con l’uomo per le ripetute assenze del bambino. L’insegnante è stata portata in ospedale. La prognosi è di sei giorni. È stata medicata al pronto soccorso di Villa Sofia.

Bronzellino è un lavoratore precario che lavora in un plesso scolastico e avrebbe lavorato nello stesso istituto comprensivo Ignazio Florio in via Astorino. L’uomo aveva chiesto un permesso per fare uscire il figlio prima dell’orario di fine lezioni. L’insegnante ha fatto presente che l’andamento scolastico dell’alunno poteva essere inficiato dalle tante assenze accumulate. È nata una discussione e Bronzellino, che ha già diverse denunce per rissa e percosse, ha aggredito la maestra.

(Foto da archivio Ansa. Credit. ANSA / DANIELE MASCOLO)

TAG: Palermo