Fausto e Iaio
|

Fausto e Iaio, svastica sulla targa dei due ragazzi del Leoncavallo uccisi dai fascisti

Una svastica nazista è stata disegnata sulla targa che commemora l’omicidio di Fausto Tinelli e Lorenzo “Iaio” Iannucci, a pochi giorni dal quarantesimo anniversario della loro morte.

Fausto e Iaio, svastica sulla targa dei due ragazzi del Leoncavallo uccisi dai fascisti

Fausto e Iaio

Come informa la pagina Facebook I Sentinelli di Milano, questa notte ignoti, probabilmente estremisti di destra, hanno disegnato un simbolo nazista sulla targa di via Mancinelli, dove il 18 marzo del 1978 furono uccisi i due ragazzi, entrambi diciottenni, che frequentavano il centro sociale Leoncavallo. Sulla targa si nota la scritta “Militia”, un gruppo neonazista fondato da Maurizio Boccacci, che in passato si è reso autore di atti antisemiti. La parola “fascisti” è stata cancellata, e si può leggere anche un “merde” riferito probabilmente a Fausto e Iaio.

LEGGI ANCHE > IL REDDITO DI CITTADINANZA LOCALE DI MARINO C’ENTRA POCO O NIENTE COL REDDITO DI CITTADINANZA M5S

Un gesto grave, che evidenzia le continue provocazioni degli estremisti di destra, costanti da ormai molti mesi.  Gli insulti e la svastica contro Fausto e Iaio sono insulti molto gravi, verso due giovani uccisi in modo barbaro e ancora ignoto.

 

L’omicidio di Fausto Tinelli e Lorenzio “Iaio” è rimasto irrisolto dopo molti anni di indagini. Gli inquirenti avevano indagato alcuni esponenti dei NAR, come Massimo Carminati, archiviando però le accuse nei loro confronti vista la mancanza di prove. Una ipotesi ricorrente sull’omicidio dei due giovani leoncanvallini è legata ai servizi segreti. Fausto e Iaio sono stati assassinati durante il sequestro di Aldo Moro, e vicino alla casa di Tinelli c’era un covo delle Brigate Rosso.