È uno studente universitario originario del Camerun la vittima più giovane del Coronavirus in Italia

di Enzo Boldi | 25/03/2020

Vittima più giovane Coronavirus

Christin Kamdem Tajduidje aveva 29 anni. Era di origine camerunense e il prossimo 6 aprile avrebbe dovuto discutere la sua tesi di Laurea in Agraria all’Università di Pisa. È lui la vittima più giovane Coronavirus in Italia. Il rettore dell’Università ha deciso di onorarlo, conferendogli lo stesso il titolo di Laurea. Il giovane era arrivato al termine del proprio percorso di studi, ma il Covid-19 ha fermato la sua rincorsa verso quel titolo di studio tanto agognato.

LEGGI ANCHE > Libero titola: «Il virus scansa gli africani»

Come riporta Il Fatto Quotidiano, Christin Kamdem Tajduidje si era trasferito a San Giuliano Terme dopo aver vissuto per diverso tempo nella residenza universitaria di Praticelli (sempre in provincia di Pisa). Era stato ricoverato all’Ospedale Cisanello per una polmonite interstiziale acuta. Poi il tampone che ha confermato la sua positività al Coronavirus. Le sue condizioni di salute sembravano essere in miglioramento, poi un repentino peggioramento e il decesso all’interno dello stesso nosocomio pisano.

Ha 29 anni la vittima più giovane Coronavirus in Italia

«È una notizia dolorosa emblematica del dramma che stiamo vivendo in questi giorni», ha dichiarato a Il Fatto Quotidiano il rettore dell’Università di Pisa Paolo Mancarella che, dopo aver parlato con i docenti della facoltà di Agraria frequentata dallo studente, ha deciso di conferire lo stesso la Laurea al giovane. Un riconoscimento alla memoria del 29enne che stava realizzando il suo sogno.

La Laurea e il dolore

Dopo il ricovero nell’Ospedale di Pisa, il giovane era in gravi condizioni. I medici erano stato obbligati ad attaccarlo a un respiratore. Con il passare dei giorni, però, la situazione sembrava essere in miglioramento. Domenica sera il tutto è peggiorato e Christin Kamdem Tajduidje non ce l’ha fatta ed è morto a soli 29 anni.

(foto di copertina: esterno ospedale Cisanello di Pisa – da Google Maps)