Vincenzo De Luca: «Vi racconto io la vera storia dell’uomo morto al Cardarelli»

Il Presidente della Campania si scaglia contro l'uomo che ha girato e pubblicato il video sui social

13/11/2020 di Enzo Boldi

Video ospedale Cardarelli

La versione di De Luca. Nella tarda serata di giovedì, il Presidente della Regione Campania è intervenuto per commentare il video ospedale Cardarelli. Un evento che ha provocato tantissime reazioni avverse, con l’organizzazione della Sanità campana finita (per l’ennesima volta) nel mirino delle critiche. Ma il governatore non ci sta e respinge al mittente tutte le accuse mosse a lui e ai suoi collaboratori dopo che quel filmato è stato pubblicato sui social. E si scaglia non solo contro la narrazione che ne è stata fatta, ma anche contro l’uomo che ha preso il suo smartphone in mano per immortalare quei momenti in cui l’anziano signore è stato trovato riverso privo di sensi (in realtà, purtroppo, era deceduto) all’interno del bagno del nosocomio partenopeo.

LEGGI ANCHE > La stoccata di De Luca a chi voleva la Campania zona rossa e a «qualche amministratore imbecille»

Il post ha già un titolo molto identificativo, quasi a mo’ di articolo di giornale: ‘La vera storia del decesso al Cardarelli’. Poi, in poche righe, Vincenzo De Luca prova a ricostruire quanto accaduto nella giornata di mercoledì, con la morte dell’84enne nel bagno dell’Ospedale. E lo fa partendo dall’inizio, descrivendo le condizioni di salute dell’anziano al momento del suo arrivo nel nosocomio napoletano: «È giunto al Pronto Soccorso del Cardarelli, già con l’ossigeno da casa, il signor Giuseppe C., di 84 anni. Il paziente, come risulta dalla cartella clinica, era affetto da diabete, ipertensione, aneurisma all’aorta addominale, e già sottoposto in precedenza a intervento di laringectomia».

Video ospedale Cardarelli, la versione di Vincenzo De Luca

De Luca spiega che l’84enne era stato traferito in OBI (il reparto di Osservazione Breve Intensiva). Ed è lì che si è alzato dalla sua barella per recarsi in bagno. Dieci minuti dopo – secondo la versione del Presidente della Campania – un infermiere, preoccupato per il tempo impiegato dall’anziano è andato a verificare le sue condizioni, trovandolo riverso in terra. E da qui arriva la stessa versione fornita dall’ospedale: mentre il personale sanitario stava prendendo la lettiga per soccorrere l’uomo, un 30enne ha preso il suo smartphone per immortalare la scena e condividerla sui social. Dando il via a tutto quel che è accaduto nel corso della giornata di ieri. L’autore del filmato, però, aveva raccontato all’Ansa una storia diversa: ha detto di esser stato lui ad aprire la porta del bagno (preoccupato) e ad aver trovato il corpo dell’anziano privo di sensi. Ha anche detto di aver provato a gettargli acqua in faccia per farlo reagire e che il persona sanitario è intervenuto dopo 30 minuti dall’allarme lanciato.

E si scaglia contro l’autore del filmato

Insomma, l’autore del video ospedale Cardarelli racconta una storia diversa. Ora starà alla magistratura individuare le responsabilità. Nel frattempo, De Luca si scaglia contro quel 30enne: «Ha avuto il coraggio di girare un video e di postarlo poi sui social. In serata, lo stesso giovane, contro il parere dei medici, è andato via dall’ospedale (smentendo la versione dello stesso autore del video, ndr). Ho invitato il Direttore generale a denunciare l’esecutore dell’ignobile video e con lui quanti, su un episodio che poteva capitare in ogni ospedale del mondo, si sono abbandonati all’ennesima campagna di vergognoso sciacallaggio contro il Cardarelli e la sanità campana».

(foto di copertina: da pagina Facebook di Vincenzo De Luca)

Share this article