Il Senato oggi non è chiuso come dice Salvini | VIDEO

di Enzo Boldi | 23/03/2020

Senato chiuso

Un conto è fare propaganda, un altro è dire cose inesatte per aizzare commenti avversi al governo. L’ultimo caso vede come protagonista Matteo Salvini che, ospite di Massimo Giletti a Non è L’Arena ha parlato di Senato chiuso. Fisicamente chiuso. In realtà non è così: è possibile accedere a Palazzo Madama ma, vista l’emergenza sanitaria legata al Coronavirus, sono stati ridotti i lavori parlamentari nelle ultime settimane. Eppure il leader della Lega, alla domanda specifica del conduttore, ha ribadito due volte che oggi, qualora si fosse presentato, non lo avrebbero fatto entrare.

LEGGI ANCHE > Il farmaco Avigan e lo scontro con la Gismondo, Sgarbi fa perdere la pazienza al virologo Pregliasco

E a smentire questo misto tra la bufala e la propaganda sono le immagini registrate quest’oggi proprio a Palazzo Madama e diffuse dal senatore del Movimento 5 Stelle Massimo Castaldi (poi riprese dalla collega senatrice del Pd Simona Flavia Maplezzi).

 

Il Senato chiuso secondo Salvini (ma non è così)

Nel video si mostra la risposta inequivocabile di Matteo Salvini alla domanda posta da Massimo Giletti: «Segretario, se voi andate in Parlamento, non vi fanno entrare? C’è una procedura?». E qui il leader della Lega ha risposto laconicamente: «Domani il Senato è chiuso. Domani il Senato è chiuso», concludendo il suo discorso con una risata sconcertata. Ma non è così, come mostrato da Massimo Castaldi questa mattina, entrando in quel Senato chiuso che, in realtà, è aperto.

Magie della propaganda

Insomma, Salvini ha voluto estremizzare un concetto (perché si spera che lui fosse a conoscenza della possibilità di entrare a Palazzo Madama) per portare avanti la sua battaglia sul Parlamento da riaprire. Ma, anche in questo caso, occorre sottolineare come Camera e Senato siano sempre aperti, ma sono state ridotte le sedute limitandole alle votazioni sui provvedimenti più urgenti. La regia di questa emergenza sanitaria, come si può intuire andando a leggere il calendario delle sedute parlamentari, è nelle mani del governo nel tentativo (poi si valuterà l’efficacia di tutto ciò) di snellire le procedure per approvare i provvedimenti più urgenti. E proprio al Senato, mercoledì, è prevista una comunicazione da parte del Presidente.

Nella testa di Salvini

La volontà di Salvini, dunque, è quella di chiedere un coinvolgimento dell’intero Parlamento (cioè dare spazio anche alle opposizioni) nella gestione di questa emergenza. Una richiesta legittima, ma non si può andare in televisione e parlare di Senato chiuso fisicamente. Perché non è così.

(foto di copertina: da Non è L’Arena, La7)