L’imbarazzante domanda di Salvini a Floris: «Posso, mentre parlo con una signora, abbassarmi la mascherina? No?»

10/06/2020 di Ilaria Roncone

Nell’ultima puntata di Dimartedì Floris ha chiesto conto a Salvini di una serie di cose tra le quali anche la tanto contestata foto in piazza durante le manifestazioni organizzate dal centro destra lo scorso 2 giugno, in occasione della Festa della Repubblica. In studio compare la foto del leader leghista che si sta facendo un selfie con una signora con la mascherina appositamente abbassata per fare la fotografia. Mentre Floris domanda la ragione di quella mascherina abbassata, Salvini tira in ballo la qualunque: dalla sinistra alla stampa, arrivando a dire una frase che – dopo mesi di pandemia – risulta quantomento imbarazzante.

LEGGI ANCHE >>> Salvini sullo sgombero Casapound: «Non è pericolante, sarei oggettivamente partito da altri stabili»

«Crocifissi per manifestazioni pulite, ordinate, mascherinate»


«Siamo stati crocifissi per delle manifestazioni pacifiche, pulite, ordinate, mascherinate il 2 giugno quando, prima e dopo, a sinistra hanno combinato la qualunque in qualunque piazza senza che su mezzo giornale ci fosse mezza critica»: queste le parole del leader della Lega mentre sullo schermo compare l’ormai celebre fotografia di lui che si scatta un selfie con una signora e ha la mascherina abbassata, con probabile riferimento alle piazze che si sono unite per le proteste contro la morte di George Floyd, qualificate come di sinistra.

All’insistenza di Floris sulla mascherina che ha abbassato Salvini risponde con morti e fame

«Però, mi perdoni, la mascherine era lei che se l’era tolta, non i manifestanti», fa giustamente notare Floris. La domanda non ha mai riguardato un giudizio su piazze giuste o piazze non giuste, il punto è un altro: la legittimità di un gesto del genere da parte di una persona che – per il ruolo istituzionale che ricopre – dovrebbe fare da esempio. «La mascherina l’avevo abbassata, ragazzi», afferma stizzito Salvini, «io posso invitare, devo invitare gli italiani a usare la testa. Io ritengo che gli italiani abbiano diritto di tornare a vivere. Perché rischia di fare più morti la fame del virus». Buttiamola in caciara, come si dice a Roma. Floris insiste: «Cosa centra questo con il togliersi la mascherina?».

L’assurda domanda di Salvini sulla mascherina

A questo punto Salvini ha detto la frase che più gli è stata contestata: «Io ce l’ho di là la mascherina. Vado in giro, vado a letto – se vuole – con la mascherina, se la rende tranquillo. Detto questo, se si vuole criticare pregiudizialmente qualunque iniziativa organizzata dalla Lega, lo si può fare», con Floris che ancora punta dritto alla questine. La fatidica domanda di Salvini: «Posso togliermi la mascherina mentre parlo? Posso, mentre parlo con una signora, abbassarmi la mascherina? No?». No. Non si può fare, considerato che tutto il paese vive seguendo una serie di regole precise. Una delle più importanti è proprio questa: non si può parlare senza mascherina a una persona che sta a meno di un metro e mezzo senza mascherina.

Share this article