A decidere se processare o meno Salvini sarà di fatto Italia Viva

di Gaia Mellone | 20/12/2019

A decidere se processare o meno Salvini sarà di fatto Italia Viva

Se il Movimento 5 Stelle stavolta ha già annunciato che voterà a favore per l’autorizzazione a procedere nei confronti di Matteo Salvini per il caso della nave Gregoretti, dopo averlo “salvato” con la Diciotti, Italia Viva tira le fila. Tre senatori renziani ancora in dubbio infatti potrebbero ribaltare tutto.

A decidere se processare o meno Salvini sarà di fatto Italia Viva

LEGGI ANCHE> Luigi Di Maio sul caso Gregoretti contro Salvini: «Voteremo sì all’autorizzazione a procedere»

È questione di numeri: la decisione dei tre senatori di Italia Viva sarà fondamentale per Matteo Salvini, Dal loro voto infatti dipenderà il suo futuro giudiziario. All’interno della giunta infatti i voti contro Salvini dovrebbero prevalere, tra quello di Anna Rossomando, unica esponente del Pd, dei 6 pentastellati, dell’ex presidente del Senato Pietro Grasso e di Gregorio Falco, ex Movimento 5 stelle, più i tre teorici di Italia Viva. Dall’altro lato a favore del leader del Carroccio ci sono i 5 voti della Lega, 4 di Forza Italia, quello del presidente della giunta Maurizio Gasparri per Fratelli d’Italia e probabilmente anche quello del sudtirolesere Durnwalder. Poi, ci sono i tre senatori renziani che ancora aspettano a pronunciarsi.

Davide Faraone ha infatti dichiarato che «dal punto di vista umano e politico lo abbiamo già giudicato. Dal punto di vista giudiziario i nostri colleghi in giunta per le autorizzazioni leggeranno le carte e valuteranno nel merito cosa fare». Una posizione condivisa anche da Marco Di Maio, che ha detto che deciderà dopo aver attentamente letto le carte. La posizione di Italia Viva non è quindi netta: «Non siamo giustizialisti e non siamo abituati ad utilizzare temi giudiziari per trarre benefici nella lotta politica» ha poi aggiunto Faraone.

(Credits immagine di copertina: ANSA/GIUSEPPE LAMI)