Cosa c’è di positivo e cosa c’è di negativo nei dati sul coronavirus dell’11 novembre

Il resoconto del ministero della Salute

11/11/2020 di Redazione

numeri coronavirus 11 novembre

Nei numeri coronavirus 11 novembre arriva un dato atteso: l’Italia ha superato il milione di persone coinvolte nel contagio dall’inizio della pandemia. Tuttavia, i dati nelle 24 ore non sono propriamente negativi, se si fa eccezione per quello relativo ai decessi. Nella giornata dell’11 novembre si conferma l’assestamento della curva: oggi ci sono stati 32.961 nuovi casi, mentre il numero dei decessi è stato davvero importante e preoccupante, 623 morti soltanto nella giornata di oggi. Dall’inizio della pandemia, dunque, le persone contagiate sono state 1.028.424, mentre i decessi totali sono stati 42.953.

LEGGI ANCHE > Numeri coronavirus 10 novembre, cosa c’è di positivo e cosa c’è di negativo

Numeri coronavirus 11 novembre, cosa c’è di positivo

Rispetto alla giornata di ieri (35.098 casi) c’è stata una diminuzione di circa duemila unità dei nuovi contagi. Oggi, inoltre, sono stati conteggiati più tamponi (almeno 10mila in più) rispetto alla giornata di ieri: il numero dei test processati oggi è pari a 225.640 unità. Dunque, il tasso di incremento delle positività invia segnali positivi, frutto probabilmente delle misure messe in atto in questi giorni.

Numeri coronavirus 11 novembre, cosa c’è di negativo

Il dato peggiore è senz’altro quello legato ai decessi. Nella sola giornata di oggi si è registrato il numero di 623 morti: non si tratta del maggior numero di decessi dall’inizio della pandemia nel nostro Paese (a marzo 2020 c’erano stati giorni in cui il numero delle persone che non ha superato l’infezione da coronavrius è stato vicino alle mille unità), ma rappresenta comunque un dato molto preoccupante e destinato a salire nei prossimi giorni. In ogni regione italiana si è registrato almeno un decesso a causa del coronavirus oggi.

Aumentano ancora i ricoveri all’interno dei reparti di terapia intensiva: nella giornata di oggi ci sono stati altri 110 pazienti che hanno avuto bisogno dell’assistenza che si riserva ai casi più gravi. Così come aumenta ancora la pressione sugli ospedali: altri 921 ricoveri. In totale, sono 32.525 le persone ricoverate per coronavirus in Italia, di cui 3.081 in terapia intensiva.

Share this article