Cosa c’è di positivo e cosa di negativo nei dati sul coronavirus del 1° giugno

di Ilaria Roncone | 01/06/2020

Con i dati che sono rimasti stabili anche in questo secondo weekend dalle ulteriori aperture della fase 2 datate 18 maggio, vediamo cosa accade oggi ai numeri coronavirus 1 giugno, esattamente quattordici giorni dopo l’allentamento ulteriore del lockdown. Il dato sulle persone attualmente positive ammonta a 41.367. I morti coronavirus nella giornata di oggi sono 60, numero che porta il totale delle persone decedute dall’inizio della pendemia a 33.475. I dimessi/guariti sono 848, per un totale di 158.355 pazienti dall’inizio della pendemia. I nuovi casi coronavirus registrati nel primo giorno del mese di giugno sono 178, dato che porta il totale di casi coronavirus a 233.197 persone dall’inizio dell’emergenza sanitaria in tutta Italia. I tamponi effettuati nella giornata di oggi ammontano a 31.394, dato che porta il totale dei test fatti da inizio pandemia a 3.910.133.

 

LEGGI ANCHE >>> Immuni, attenzione alle mail truffa con un virus che infetta il PC se non si pagano 300 euro in bitcoin

Numeri coronavirus 1° giugno, cosa c’è di positivo

Rispetto alla giornata di ieri i nuovi contagiati sono molti meno, appena 178 in più (a fronte però di una diminuzione dei tamponi effettuati). Finora non si erano mai registrati così pochi nuovi contagi. In terapia intensiva osserviamo un ulteriore alleggerimento pari a 11 pazienti in meno attualmente ricoverati. Rispetto alla giornata precedente osserviamo un calo dei decessi (da 75 a 60). C’è un netto calo dei nuovi contagi in Lombardia, anche a fronte di un numero più basso di tamponi effettuati. Rimane comunque al minimo il rapporto dell’incremento di nuovi casi rispetto ai tamponi fatti e ai casi testati. Siamo oggi a zero nuovi contagi nelle regioni seguenti: Marche, Sicilia, Umbria, Molise, Basilicata e Calabria.

Numeri coronavirus 1° giugno, cosa c’è di negativo

Per quanto riguarda il numero di nuovi contagi coronavirus, se per la Lombardia la buona notizia è che in tutta la regione se ne registrano solo 50 (che sono il 28% del totale), per la Liguria la giornata non è buona. La regione supera infatti la Lombardia per numero di nuovi contagi, che si assestano a 56. Oltre a questo, da segnalare è l’incremento di contagi in Piemonte (+21), in Emilia-Romagna (+19) e in Lazio (+10).

(Immagine copertina dal profilo Twitter You Trend)