Omicidio Luca Sacchi, al vaglio il cellulare di Princi per trovare il finanziatore di Anastasiya

di Gaia Mellone | 01/12/2019

Omicidio Luca Sacchi, al vaglio il cellulare di Princi per trovare il finanziatore di Anastasiya

Nel telefonino segreto di Giovanni Princi potrebbero esserci informazioni determinati per sciogliere uno dei nodi della compravendita di droga che ha portato all’uccisione di Luca Sacchi. Dall’analisi della rubrica e dei messaggi nel cellulare sequestrato dai carabinieri del nucleo investigativo di Roma sarebbe possibile individuare la persona che aveva fornito i 70mila euro trovati nello zainetto di Anastasiya Klyemnyk per l’acquisto di 15 chili di marijuana.

Omicidio Luca Sacchi, al vaglio il cellulare di Princi per trovare il finanziatore di Anastasiya

LEGGI ANCHE> Il papà di Luca Sacchi e quei sospetti su Anastasiya: «C’era un’intesa particolare tra lei e Princi»

All’interno del cellulare segreto di Giovanni Princi, accusato insieme a Valerio del Grosso per l’omicidio di Luca Sacchi lo scorso ottobre, ci sarebbero i tasselli mancanti: i due pusher erano a conoscenza dell’ingente somma di 70mila euro che Anastasiya Klyemnyk ha portato con sé all’incontro in cui ha perso la vita il giovane personal trainer. Dall’analisi del telefonino sequestrato venerdì dai carabinieri sarebbe possibile risalire al finanziatore della ragazza. Stando a quanto dichiarato  dal magistrato Nadia Plastina, la somma era stata fornita alla fidanzata di Sacchi da un «finanziatore che aveva assoldato i giovani».

I due pusher sapevano che la ragazza avrebbe portato con sé la somma. Ad avvalorare questa tesi, oltre ai messaggi ritrovati nel telefono di Princi, anche le dichiarazioni della fidanzata di Valerio Del Grosso, che ha rilasciato una nuova testimonianza. «Sono qui per raccontarvi la verità sull’omicidio di Luca Sacchi – ha dichiarato Giorgia D’Ambrosio, le cui parole sono riportate da Il Corriere della Sera-  Nel mio interrogatorio non vi ho detto tutto perché avevo paura, ma la mia coscienza mi ha spinto a tornare». la ragazza avrebbe raccontato agli inquirenti che la sera in cui è avvenuto il delitto, Valerio Del Grosso le aveva anticipato via chat che avrebbero fatto un viaggio alle Maldive.

 

(Credits immagine di copertina: ANSA/CLAUDIO PERI)