Francesca Schiavone: «Mia madre si è ammalata prima di me, ora siamo interconnesse»

di Redazione | 02/02/2020

Francesca Schiavone
  • Francesca Schiavone aveva annunciato la sua malattia

  • Ora ha rivelato che anche la madre si era ammalata prima di lei

  • "Ci diamo una mano a vicenda, siamo interconnesse"

Ormai sappiamo molto della malattia di Francesca Schiavone, la tennista campionessa del Roland Garros che, qualche settimana fa, con un video commovente sui social network, ha confessato al mondo di aver avuto il linfoma di Hodgkin. Ma un particolare inedito è stato svelato ieri sera, nel corso di un suo intervento pubblico a Milano, organizzato da una onlus che segue i malati che hanno i familiari lontani da casa.

LEGGI ANCHE > La rivelazione di Francesca Schiavone: «Per sette mesi ho lottato contro un tumore»

Francesca Schiavone parla anche della malattia della madre

«Ho avuto la fortuna-sfortuna che mia madre si è ammalata prima di me – ha detto Francesca Schiavone -. Certo, mio padre è impazzito: prima la moglie e poi la figlia. Ma a me ha dato tanta forza, mi ha fatto da esempio. Mi ha fatto capire quanto sia stata importante per lei la mia presenza nel corso della sua malattia. E per me è stata importante la sua presenza nel corso della mia malattia. Ormai siamo interconnesse».

Francesca Schiavone aveva fatto emozionare tutti i suoi tifosi, ma anche quelli che la conoscevano poco, raccontando la sua malattia inizialmente vissuta con molta riservatezza. Adesso, però, la tennista vuole essere testimone di quello che le sta accadendo e, inoltre, vuole continuare a vivere la propria esperienza nello sport professionistico.

Soprattutto, vorrebbe tornare ad allenare, viste le tante richieste di atlete giovani che vorrebbero avere la Leonessa come mentore per la propria carriera. La sfida continua, mandata avanti anche grazie al supporto della madre. Una sfortuna-fortuna, come ha detto la stessa Francesca Schiavone. Che adesso può contare su una coach di esperienza per battere l’avversario più difficile.