“Ecce homo erectus” il manifesto blasfemo rimosso dopo le polemiche

16/12/2019 di Gaia Mellone

Gesù con stigmate alle mani, aura intorno al capo e una evidente erezione sotto l’abito. Il tutto con dinanzi un bambino inginocchiato. È il manifesto apparso su un vetro del museo romano Macro che ha scatenato fortissime polemiche, e poi rimosso.

“Ecce homo erectus” il manifesto blasfemo rimosso dopo le polemiche

LEGGI ANCHE>Il videogame che ti fa fare gli stessi miracoli di Gesù Cristo

“Ecce Homo Erectus” non è una novità della capitale: lo stesso manifesto era già apparso nel 2017, insieme ad un’altra provocazione titolata “Immacolata Conceptio in Vitro” che ritraeva due donne con in braccio un bambino. Quell’anno i manifesti erano apparsi alle fermate degli autobus di Roma e la testata RomaToday era riuscita a risalire ai due ideatori: Hogre e DoubleWhy nell’intervista spiegarono che l’immagine era nata «dalla necessità di liberarmi da idee imposte su tematiche come il genere, la spiritualità, la sessualità e la morale. Descrive e critica il ruolo che viene assegnato all’uomo nella nostra società patriarcale: un muscolo in tensione, sottomesso per sottomettere, pronto a sacrificarsi per gli ideali di qualcosa di più alto e altro da lui: il padre, lo stato, Dio… ». 

I manifesti sono riapparsi due anni dopo, stavolta in un contesto ben diverso. Si tratta infatti del Museo di arte contemporanea di Roma, il MACRO. La foto del poster è diventata virale sui social network, ed è stata fortemente criticata anche da Giorgia Meloni che su Twitter ha scritto di non riuscire a capacitarsi «di come qualcuno abbia potuto autorizzare questo scempio dentro un museo comunale», chiedendone l’immediata rimozione e pretendendo una sanzione per i responsabili.

https://twitter.com/GiorgiaMeloni/status/1206573077720682496

A poche ore dall’esplosione delle polemiche sul web, l’ufficio stampa dell’Azienda Speciale Palaexpo ha diramato un comunicato con il quale definisce il manifesto «con un messaggio inequivocabilmente blasfemo». «L’Azienda Speciale Palaexpo, azienda che per sua missione promuove ogni giorno la cultura e il rispetto critico della libertà artistica e di espressione – si legge nella nota – si dissocia dal messaggio del manifesto e comunica che lo stesso è stato rimosso». 

 

(Credits immagine di copertina: Facebook Fabrizio Ghera)

MACRO, GHERA-DE PRIAMO (FDI): “RAGGI FACCIA RIMUOVERE MANIFESTO BLASFEMO GESÙ ESPOSTO AL MUSEO”“Il manifesto affisso…

Gepostet von Fabrizio Ghera am Montag, 16. Dezember 2019

Share this article