Del Debbio dimagrito, la sua spiegazione definitiva

Lo ha rivelato in un'intervista al Corriere della Sera

di Redazione | 18/10/2020

Del Debbio dimagrito

La domanda che, dalla metà di settembre (ovvero da quando è tornato a condurre Diritto e Rovescio su Rete 4), è stata fatta sui social network e nelle case degli italiani con più frequenza è stata sul perché Del Debbio dimagrito così tanto. Oggi, in un’intervista al Corriere della Sera, è lo stesso giornalista e conduttore del talk show politico di Rete 4 a dare una spiegazione che esclude possibili malattie e nuovi amori in vista.

LEGGI ANCHE > Del Debbio: «Io posso sbagliare, ma sul fascismo non dovete rompermi il cazzo» | VIDEO

Del Debbio dimagrito, la spiegazione del giornalista

Del Debbio ha parlato con Candida Morvillo del processo che ha portato al suo dimagrimento. Le voci che si sono rincorse sul web hanno parlato di una presunta malattia che avrebbe portato a una diminuzione del suo peso. Sciocchezze, che Paolo Del Debbio ha rispedito direttamente al mittente: ha perso 27 chili ed è riuscito a entrare in una taglia 52 per una questione di benessere personale.

«Ho un’età – ha detto – in cui lo stile di vita non andava più bene per la salute e mi sono piano piano sistemato. Tutto qui». Ma non c’è nemmeno un nuovo amore all’orizzonte dietro a questa scelta e anche se ci fosse, ricorda Del Debbio, non lo confesserebbe mai pubblicamente, essendo molto riservato.

Del Debbio dimagrito, le difficoltà della dieta

Tuttavia, si è lasciato andare a qualche piccola sensazione personale relativa alla sua dieta: quando ha iniziato, nel mese di aprile 2020 subito dopo Pasqua, il giornalista ha vissuto i primi giorni come una ‘tortura coreana’, causata dal fatto di non vedere immediatamente progressi sul suo corpo. Dopo, però, i progressi ci sono stati e adesso occorrerà mantenere questo peso forma.

Del Debbio dimagrito, ma anche con un nuovo look. Sempre sul web, è stato anche paragonato al Richard Gere del giornalismo italiano. Ma con la giornalista del Corriere della Sera si schermisce: «Mi pare una roba che, se Gere lo scopre, gli fa causa e io vado pure a difenderlo».