Entro fine settembre ci sarà un nuovo sciopero Ryanair

di Enzo Boldi | 07/09/2018

Sciopero Ryanair

Un nuovo sciopero europeo di Ryanair è previsto per il mese di settembre e questa volta coinvolgerà anche l’Italia. A incrociare le braccia saranno gli assistenti di volo e i piloti. Altri sei i paesi coinvolti: Germania, Irlanda, Olanda, Belgio, Portogallo e Spagna. Ancora non è stata individuata la data per questa maxi-mobilitazione – che sarà comunicata entro il 13 settembre -, con il precedente del 10 agosto scorso che ha lasciato a terra oltre 55mila passeggeri.

LEGGI ANCHE > Ryanair, niente più bagaglio a mano gratuito

Uiltrasporti e Filt Cgil hanno deciso di aderire allo sciopero proclamato dagli altri sindacati europei, per spingere Ryanair alla ridiscussione di un contratto collettivo. Nel mirino della vertenze c’è l’atteggiamento dell’azienda irlandese avrebbe nei confronti dei propri lavoratori. I due sindacati italiani hanno anche annunciato un referendum tra i piloti Ryanair – previsto per i prossimi 11, 12 e 13 settembre – sulla validità o meno, dell’accordo firmato nei giorni scorsi con la sola associazione professionale Anpac.

Sciopero Ryanair, le richieste dei sindacati italiani

«Con il suo reiterato comportamento Ryanair sta procurando gravi disagi a tutto il personale europeo – si legge nella nota congiunta pubblicata dai due sindacati italiani -, impedendo la libertà sindacale ai propri dipendenti, non riconoscendo i diritti salariali, previdenziali e assistenziali ai lavoratori e utilizzando anche personale navigante reclutato da agenzie estere di somministrazione, determinando un dumping salariale ed una giungla di regole non ammissibili per l’Ue».

Stop al sovrapprezzo per il bagaglio a mano per i biglietti acquistati entro il 31 agosto

Le acque in Irlanda continuano a essere molto agitate. A parte la cattiva notizia dello sciopero Ryanair di questo mese, però, ne arriva una (parzialmente) positiva per i passeggeri. La nuova policy aziendale, infatti, prevede il pagamento di un surplus per il bagaglio a mano, ma i vertici irlandesi hanno deciso di fare un mezzo passo indietro. Il sovrapprezzo non sarà applicato sui biglietti acquistati entro il 31 agosto, ma solamente per viaggi entro il mese di novembre.

 

(foto di copertina: Jean-Luc FléMal/Belga via ZUMA Press)