Cicciolina vitalizio pignorato
|

Ilona Staller, il debito col Fisco e il vitalizio pignorato: pronta la (sua) richiesta di risarcimento milionario

Tempi duri per Ilona Staller. L’ex parlamentare, conosciuta ai più con il nome d’arte di Cicciolina, non sta vivendo sicuramente il suo periodo più florido. I rapporti con l’Italia – e le sue istituzioni – sono al minimo storico dopo che, oltre al ricalcolo del proprio vitalizio per la sua attività da parlamentare, il Fisco nostrano ha deciso di bloccarle il conto alla Camera a causa di un contenzioso da 100mila euro con l’Agenzia delle Entrate. O, almeno, questa è la denuncia fatta dal suo avvocato Luca Di Carlo. Tuttavia, è stata la stessa Agenzia delle Entrate a smentire questa circostanza, sottolineando come non ci sia stato alcun pignoramento ai danni di Ilona Staller.

LEGGI ANCHE > Taglio dei vitalizi, anche Cicciolina tra le vittime del provvedimento

Cicciolina vitalizio pignorato: «un orrore anticostituzionale»

«Il vitalizio non può essere pignorato o sequestrato per intero – aveva spiegato all’agenzia Dire l’avvocato Luca Di Carlo, che difende Ilona Staller fin dai tempi del processo contro contro l’ex marito Jeff Koons -, come invece ha fatto l’Agenzia delle Entrate, ci sono dei limiti di legge. Quindi quanto le è stato congelato va restituito, tranne per 1/5. E c’è anche una gravissima responsabilità dell’amministrazione parlamentare e della banca, che hanno permesso questo orrore anticostituzionale».

Cicciolina vitalizio pignorato, pronta una richiesta di risarcimento milionario

Secondo Cicciolina e il suo avvocato, ci sono tutti i crismi per intentare una causa contro lo Stato italiano – che già il mese scorso le ha ridotto il proprio emolumento grazie alla mozione del M5S sui vitalizi degli ex parlamentari, facendolo scendere a poco più di mille euro al mese rispetto ai 3mila percepiti fino a giugno. Il reato contestato sarebbe quello di «appropriazione indebita», su cui la magistratura dovrà – probabilmente – indagare a partire dalla sue denuncia. E non è tutto, la richiesta che Ilona Staller starebbe pensando di fare è a sei zeri: «La richiesta di un risarcimento milionario per i danni subiti poiché è stata privata dei mezzi di sussistenza».

Ma la smentita dell’Agenzia delle Entrate modifica completamente la situazione.

[Ultimo aggiornamento 15 agosto 2018, ore 8.28]

(foto di copertina: ANSA / CLAUDIO PERI)