Allenatori di Fortnite
|

Allenatori di Fortnite, negli Stati Uniti nasce una nuova figura lavorativa

Non bastavano le ripetizioni di matematica o di altre materie ostiche. Dagli Stati Uniti arriva una nuova professione che ha ben poco a che vedere con la scuola. Parliamo degli allenatori di Fortnite, il famoso videogioco che ha riscosso un incredibile successo in tutto il mondo. I genitori dei bambini americani sono pronti a spendere fino a 35 dollari per ogni ora di lezione, dando vita – di fatto – a una nuova figura professionale.

LEGGI ANCHE > Torna Jumanji: ma è tutto diverso (e parte da un videogioco)

Da un’indagine fatta dal Wal Street Journal, è emerso che molti genitori americani sono pronti a spendere dai 15 ai 35 dollari l’ora affinché un «giocatore professionista» alleni il proprio figlio per eccellere nel videogioco più diffuso dell’ultimo anno:«Fortnite: Battle Royal». Dalle interviste fatte dal quotidiano statunitense, la volontà di questi genitori appare evidente: trasformare un hobby, in questo caso un videogioco, in una redditizia carriera da e-gamer, partecipando a tornei internazionale, meeting e convegni.

Allenatori di Fortnite, una nuova professione 3.0

La ricerca di questi Allenatori di Fortnite si svolge quasi sempre sui social network, a cui i genitori si rivolgono alla ricerca del miglior giocatore che sia in grado di prendere sotto la propria ala protettiva il figlio, svelando segreti e trucchi del videogioco più famoso dell’anno. «Mio padre non avrebbe mai pagato per me prendere lezioni di videogiochi”, ha dichiarati al Wall Street Journal Logan Werner, allenatore di Fortnite di 18 anni e giocatore professionista nello Utah. Evidentemente i tempi sono cambiati.

Allenatori di Fortnite, un fenomeno milionario

«Fortnite: Battle Royal» è un videogioco – stile sparatutto – lanciato nel 2017 in cui ciascun giocatore gioca contro altri 99. L’obiettivo è la sopravvivenza al grido «Ne resterà soltanto uno». Il suo enorme successo (si parla di quasi 250 milioni di dollari fatturati dall’azienda produttrice – la Epic Games – nel solo mese di marzo 2018) è stato ancor più enfatizzato da personaggi pubblici che non hanno nascosto la loro passione per il videogioco. L’esempio più fulgido è l’attaccante dell’Atletico Madrid – e neo campione del Mondo con la FranciaAntoine Griezmann, che dopo ogni rete esulta ballando come uno dei personaggi di Fortnite.

 

(foto di copertina: Frank May/ ANSA/ DPA)

TAG: Fortnite