Di Battista
|

Alessandro Di Battista mette un like al suo post su Facebook, che inizia con un errore grammaticale

Alessandro Di Battista ha messo un like a un suo post su Facebook. Il deputato M5S ha “likkato”, come si dice in gergo, con il proprio profilo personale un post scritto dalla sua pagina pubblica, in cui confessava la stanchezza per la campagna elettorale, la tranquillità del figlio Andrea che sta girando l’Italia con lui e condivideva infine una bellissima cazone di John Denver.

Di Battista

Alessandro Di Battista mette un like al suo post su Facebook, che inizia con un errore grammaticale

L’autolike, notato dall’esperto di comunicazione Nicolò Scarano, appare un probabile errore, visto che i like ai propri commenti o ai propri post sono evitati per l’aura di tristezza che emanano. Alessandro Di Battista poi non ha il minimo bisogno di aumentare l’engagement dei suoi profili social tramite un simile “trucchetto”, visto che ha circa un milione e mezzo di fan su Facebook.

LEGGI ANCHE > FRANCESCA BARRA E IL MANIFESTO SULLA CULTURA CON L’APOSTROFO DIMENTICATO

La pagina del parlamentare M5S è la più seguita tra quelle dei politici italiani, subito dopo il profilo di Matteo Salvini. Di Battista però ne fa un uso meno assiduo, e assai meno ossessivo, del leader leghista. La curiosità dell’autolike, diciamo così, del leader M5S è aumentata dall’errore commesso all’inizio del post. Alessandro Di Battista scrive l’esclamazione “ehi”, o “hey” in inglese, come “ei”. Errore scritto sulla sua pagina fan, e ripetuto sul suo profilo personale.

Foto copertina: Gruppo Facebook del Bar dei Socialisti Guadenti.