Claudio Gentile dice no a Luigi Di Maio

di Redazione | 21/02/2018

Claudio Gentile

Claudio Gentile ha detto no all’offerta di Luigi Di Maio di entrare nella lista dei ministri del governo M5S che il candidato premier dei Cinque Stelle voleva annunciare prima del voto. Un ennesimo No subito da Di Maio, che sta avendo sempre più difficoltà a rispettare la sua promessa di comunicare la sua squadra di governo prima del 4 marzo.

Claudio Gentile dice no a Luigi Di Maio

Nei mesi scorsi il candidato premier aveva annunciato di comunicare con anticipo le persone che l’avrebbero accompagnato a Palazzo Chigi, mentre ora la data dell’annuncio, viste le difficoltà a formare la lista, è stata rinviata al  2 marzo. Nell’ultimo giorno di campagna elettorale Luigi Di Maio dovrebbe annunciare chi formerebbe un eventuale governo da lui presieduto, ma l’intento di comporre una squadra tecnica e prestigiosa si sta infrangendo con i molti rifiuti ricevuti.

LEGGI ANCHE > IL DIRIGENTE DI FORZA NUOVA LEGATO E BASTONATO, ONLINE IL VIDEO DELL’AGGRESSIONE

Claudio Gentile  è uno dei calciatori italiani più famosi. Difensore della Juventus e dell’Italia campione del mondo nel 1982, è stato poi allenatore della Nazionale di calcio Under-21, con cui ha vinto il titolo europeo nel 2004. Claudio Gentile è un simpatizzante del M5S, ma ha rifiutato l’offerta del M5S, come scrive Ilario Lombardo sulla Stampa, perché non si sente adatto a un incarico politico.

 

Secondo il giornalista della Stampa le vicissitudine della giunta Raggi stanno pesando sulle molte persone di prestigio contattate in queste settimane. Ilario Lombardo rimarca nel suo articolo sulla testata diretta da Maurizio Molinari come Davide Casaleggio sia a Roma per aiutare Di Maio a comporre la squadra di governo, mentre Beppe Grillo invece ha preferito rimandare i suoi spettacoli previsti nella capitale. Il garante del M5S vuole evitare ogni sua possibile interferenza nella campagna elettorale condotta da Di Maio.

Foto copertina: ANSA/CARLO FERRARO