Alex Zanardi, il San Raffaele riferisce di «miglioramenti clinici significativi»

La buona notizia arriva dall'ospedale dove il campione è ricoverato

di Ilaria Roncone | 19/08/2020

Ci sono buone notizie rispetto a come sta Alex Zanardi. Il campione, ricoverato al San Raffaele di Milano dallo scorso 24 luglio, è ora «trattato con cure semi-intensive». Le sue condizioni cliniche sono in miglioramento, quindi, e si parla di «miglioramenti clinici significativi» in seguito al periodo di cure intensive dal 24 luglio ad ora. Alex Zanardi sta combattendo per la sua vita da ormai due mesi, precisamente dallo scorso 19 giugno, giorno del drammatico incidente in provincia di Siena.

LEGGI ANCHE >>>  Il destino di Zanardi: «I miglioramenti saranno lenti, ma i peggioramenti potrebbero essere improvvisi»

Migliorano le condizioni di Alex Zanardi

«Dopo un periodo durante il quale è stato sottoposto a cure intensive in seguito al ricovero del 24 luglio il paziente ha risposto con miglioramenti clinici significativi», ha fatto sapere l’ospedale. La buona notizia, visti questi sviluppi, è che ora il grande campione paralimpico «attualmente è assistito e trattato con cure semi-intensive presso l’Unità Operativa di Neurorianimazione, diretta dal professor Luigi Beretta». Il trasferimento al San Raffaele di Milano è avvenuto a soli due giorni dall’arrivo del campione in una struttura riabilitativa del lecchese da Siena in seguito a un altro delicato intervento. Il campione di handbike, che sembrava essere in via di miglioramento, è nuovamente peggiorato rendendo necessario un ritorno dalla riabilitazione alla terapia intensiva.

Zanardi in terapia semi-intensiva

La buona notizia arriva dopo il peggioramento delle scorse settimane che ha spinto Roberto Gusinu, direttore sanitario del policlinico delle Scotte di Siena, a fare una lucida analisi su quelle che avrebbero potuto essere le possibilità dopo il peggioramento: «Nel caso di Alex Zanardi i miglioramenti si ottengono dopo molto tempo, i peggioramenti possono arrivare improvvisamente. Maggiore è la situazione di pericolo, più possono esserci rischi di eventuali infezioni». Il percorso si confermerebbe quindi lungo ma, stando alle ultime notizie, c’è una possibilità concreta per questo fortissimo campione sportivo e di vita.

(Immagine copertina dal profilo Instagram di Alex Zanardi)