L'Isis minaccia ancora l'Italia e Roma
|

L’Isis minaccia ancora l’Italia e Roma

L’Isis torna a minacciare l’Italia e Roma. Lo Stato Islamico ha caricato in rete un documento rivolto «ai soldati del califfato in Libia» preconizzando per loro un dominio in tutta l’Africa con uno sguardo sul nostro Paese: «entrerete a Roma, con il volere dell’onnipotente Allah». Il documento è stato diffuso in rete da un sostenitore dei jihadisti con un discreto seguito, Ghareeb Alikwan.

 

LEGGI ANCHE: Isis e l’invasione dei profughi, l’Egitto vuole l’intervento militare

IL MESSAGGIO DI ISIS E LE ACCUSE –

Nel testo si lanciano accuse al governo parallelo di Tripoli ed alle milizie islamiste che l’appoggiano, definendole «miscredenti» e «totalmente sottomessi al volere di Turchia, Qatar e America». Non solo, nel messaggio si definisce «apostata» il governo laico di Tobruk lanciando un avvertimento al governo di Misurata, dopo aver promesso il dominio sull’Africa e la calata su Roma in pochi anni: «Coloro che governano Misurata devono sapere: se osate combattere lo Stato islamico a Sirte sarete costretti ad una guerra senza fine nel vostro feudo».

TAG: ISIS