G7, von der Leyen twitta e inciampa sul profilo fake di Draghi

Il premier non ha profili social

12/06/2021 di Redazione

Non ha profili social il presidente del Consiglio Mario Draghi. Nonostante l’esperienza a Palazzo Chigi, l’ex numero uno della Bce resiste al richiamo di Twitter. Una scelta così insolita che ha finito per far inciampare anche lo staff della presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen. Che, a G7 in corso, ha twittato una foto che la ritrae a Carbis Bay con il presidente francese Emmanuel Macron, la cancelliera Angela Merkel, il presidente della Consiglio Ue Charles Michel e Draghi. ‘Taggando’ i profili di ciascuno, compreso quello di un Mario Draghi che in realtà è un fake, che ricalca perfettamente lo stile del premier italiano.

LEGGI ANCHE –> Ursula a favore dei diritti LGBTIQ, Meloni risponde scimmiottando i membri della comunità

“Ottimo incontro di coordinamento con Merkel, Macron, Draghi insieme al presidente del Consiglio Ue. Focus particolare e vedute comuni su argomenti chiave del G7 – in particolare su Covid, clima e Cina”, si legge su Twitter nel post della presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen, dopo la riunione di coordinamento dei leader Ue a margine del G7.

In un altro tweet, von der Leyen ha scritto: “Una stretta unità transatlantica è essenziale per affrontare le sfide odierne, dal rapporto con la Cina alla protezione del nostro clima. Sono stata contenta dello scambio con Joe Biden oggi. Sono impaziente di accoglierlo a Bruxelles per il primo vertice Ue-Usa in sette anni”.

https://twitter.com/vonderleyen/status/1403372143543558145

E ancora: “La prima sessione del G7 riflette la nostra priorità comune: assicurare una ripresa per tutti. Garantiremo che quanti sono stati più colpiti dalla pandemia non siano lasciati indietro”. Così la presidente della Commissione Ue, Ursula Von der Leyen, su Twitter. “L’Ue aumenterà il sostegno alla Globlal partnership per l’istruzione a 700 milioni di euro nel 2021-2027 per aiutare la trasformazione dei sistemi dell’istruzione per le ragazze e le donne”, ha aggiunto.

[CREDIT PHOTO: ITALY PHOTO PRESS]

Share this article