Lo spot Gillette con un transgender che abbatte, ancora una volta, gli stereotipi

di Gaia Mellone | 28/05/2019

  • Il nuovo spot Gillette ha come protagonista un giovane transgender

  • Lo spot racconta della prima volta in cui si rasa

  • La comunicazione che ancora una volta combatte gli stereotipi

Dopo aver messo in discussione gli stereotipi legati alla mascolinità e alla virilità, Gillette continua la sua serie di spot commerciali inclusivi, rivolgendosi stavolta alla comunità LGBTQ, raccontando cosa significa per un adolescente transgender rasarsi per la sua prima volta.

Lo spot Gillette con un transgender che abbatte, ancora una volta, gli stereotipi

L’occasione è l’avvicinarsi di giugno, scelto dalla comunità LGBTQ come “Pride month” per commemorare i disordini di Stonewall, verificatisi alla fine di giugno 1969. In questo mese molti brand spostando quindi la loro comunicazione commerciale su temi di inclusione e contro le discriminazioni di genere. Gillette ha deciso di fare la sua parte rimanendo fedele al famoso slogan «il meglio di un uomo» raccontando la prima volta che un adolescente si rasa insieme al padre, scegliendo una persona transgender, Samson Bonkeabantu Brown.

 

Samson Bonkeabantu Brown dice nel video che «crescendo, ho sempre cercato di capire che tipo di uomo volevo diventare e sto ancora cercando di capirlo». «Ho sempre saputo di essere diverso. Non sapevo che esistesse un termine che identificasse il tipo di persona che sono» continua mentre lo si vede prepararsi alla prima rasatura insieme al padre. «Ho affrontato la mia transizione semplicemente per essere felice. Sono contento di essere arrivato al punto in cui sono in grado di radermi» continua Brown nel video presentato online sui social network di Gillette.

Proprio su Facebook, Brown ha scritto di essere stato molto felice di partecipare e di aver voluto includere il vero padre «che è stato uno dei miei più grandi sostenitori durante la mia transizione, incoraggiandomi a essere fiducioso e a vivere autenticamente parte migliore di me».

«Questo momento mi ha travolto durante le riprese» continua a scrivere su Facebook «sono profondamente consapevole di quanto sono benedetto per essere in grado di esistere in questo mondo supportato dalla mia famiglia in modi che troppo spesso molti dei miei fratelli, sorelle e fratelli trans che esistono al di fuori dei binari non sono sempre così fortunati». La conclusione del post sarebbe valso da solo lo spot commerciale: «Siate buoni con voi stessi, Amatevi. E sappiate che quando saluti il ​​mondo con amore, può e ti amerà a sua volta, spesso laddove meno te lo aspetti».

(credits immagine di copertina: fermo immagine spot Gillette)

TAG: gillette