Un futuro sempre più florido per lo shopping online

Nuove tecnologie miglioreranno l'esperienza dello shopping online, privilegiato dagli utenti anche dopo la pandemia

23/06/2021 di Giorgia Giangrande

La possibilità di procedere allo shopping online per l’acquisto dei propri prodotti preferiti si sta espandendo sia su Whatsapp che su MarketPlace, con il duplice obiettivo di aiutare le aziende a personalizzare il processo d’acquisto e di fornire un’esperienza sempre più qualitativamente superiore agli utenti.

LEGGI ANCHE > Non è tutto oro quel che prime day

Nuovi modi per fare acquisti sulle nostre app

Le aziende stanno iniziando ad annunciare nuovi investimenti in tecnologie, che daranno forma alle esperienze di shopping del futuro, in particolare per quanto riguarda Facebook. Il commercio sulla piattaforma infatti è da anni parte integrante della stessa, con marchi di vendita al dettaglio che utilizzano annunci personalizzati a pagamento per raggiungere i clienti.

Da quando il COVID-19 ha cominciato a diffondersi, serrando le economie locali, si è accelerato il passaggio al digital per aiutare a vendere online quelle imprese, che altrimenti avrebbero avuto un fatturato annuale pari a 0.

Il passaggio allo shopping online pare però che non sia temporaneo. Un utente su tre a livello globale sostiene che prevede di passare meno tempo in negozio anche dopo la fine della pandemia.

Quali migliorie per il futuro

Gli utenti affermano di trarre continuamente le loro di idee tramite Facebook, Instagram, Messenger o Whatsapp. Per questo si continuerà a sostenere la ripresa dell’economia facendo ulteriori investimenti in negozi e rinunciando alle tasse per i venditori commerciali fino a giugno 2022.

Il punto è che gli utenti vogliono sentirsi sicuri negli acquisti che fanno, quindi l’obiettivo della community di Facebook è quello di fornire alle persone più informazioni prima dell’acquisto. Nei prossimi mesi espanderemo le valutazioni e le recensioni ai prodotti nei negozi su Instagram, dove presto si potranno vedere anche foto e video. Questi cambiamenti aiuteranno le persone a prendere decisioni più informate su cosa comprare, e permetteranno alle aziende di sapere se stanno soddisfacendo le aspettative dei propri clienti.

Si sta testando la possibilità per le aziende di indirizzare gli acquirenti dove è più probabile che effettuino un acquisto in base al loro comportamento di acquisto. In futuro, si esploreranno modi per aiutare le marche a personalizzare ulteriormente i loro annunci nei negozi, fornendo offerte speciali o promozioni ad acquirenti selezionati.

Inoltre, si sta rendendo più facile per i marchi creare esperienze di prova con l’Augmented Reality (realtà aumentata) nei negozi attraverso nuove integrazioni come Modiface e Perfect Corp.

Strategie innovative per un futuro sempre più Smart, ma anche uno stimolo al digital per i commercianti più analogici.

 

Share this article