La citazione sbagliata di D’Annunzio fatta da Matteo Salvini

di Andrea Mollica | 25/09/2017

Salvini

Matteo Salvini si è scatenato in difesa di Alternativa per la Germania. Il leader della Lega Nord ha esultato per il grande successo di AfD commettendo uno sfondone piuttosto grave visto il suo palese corteggiamento dell’elettorato più nazionalista e nostalgico. Salvini ha infatti fatto una citazione errata di uno dei più celebri motti dannunziani, diventato poi celebre per l’uso, e abuso, fatto dai fascisti. Ecco quanto ha scritto Matteo Salvini sul suo profilo Facebook. «Incredibile. Chi chiede regole, ordine e rispetto, chi vuole un’immigrazione limitata e controllata in Germania o in Italia, per i benpensanti di sinistra è “estremista, razzista, populista, fascista, xenofobo, euroscettico, leghista”. Allora io ripeto: STOP INVASIONE, prima gli italiani! E dei commenti dei buonisti, come diceva il grande D’Annunzio, me ne strafotto».

Salvini

LEGGI ANCHE > L’ORRIBILE TWEET DI LAURA CESARETTI SUL FIGLIO DI ALESSANDRO DI BATTISTA

Il grande Gabriele D’Annunzio però non ha mai scritto «me ne strafotto». Il motto, diventato particolarmente celebre dopo l’impresa di Fiume, era infatti «Me ne frego». Il motto coniato da Gabriele D’Annunzio è diventato poi particolarmente celebre durante il fascismo, e ancora oggi viene utilizzato dalle forze di estrema destra. Salvini ha fatto un errore piuttosto grossolano, probabilmente dettato dall’incuria di chi gli gestisce il profilo Facebook, uno dei più seguiti tra quelli dei politici italiani.