Paola Taverna si vanta con la Boschi per la laurea che prenderà a 50 anni

di Gianmichele Laino | 15/07/2019

Paola Taverna
  • Paola Taverna e Maria Elena Boschi hanno iniziato una querelle sui rispettivi titoli di studio

  • La vicepresidente del Senato ha annunciato la sua laurea in Scienze Politiche

  • "Da ottobre potrà chiamarmi dottoressa. Per lei, ora, sono la vicepresidente del Senato"

Una volta c’era «uno vale uno». Il miraggio dei cittadini che fanno politica, uguali agli altri cittadini di cui sono rappresentanti. Oggi, invece, il M5S – anche nei suoi elementi più duri e puri come Paola Taverna – sembra essere avviato verso il naturale imborghesimento nelle istituzioni. Il tweet con cui la senatrice pentastellata dà seguito allo scontro con Maria Elena Boschi sulle proprie esperienze professionali è un manuale di cattivo gusto.

Il tweet di Paola Taverna in cui annuncia la sua laurea

«Oggi ho preso il mio ultimo 30 a Sociologia dei fenomeni politici. Se vuole da ottobre può chiamarmi Dottoressa in Scienze Politiche. Ad oggi per lei sono il Vicepresidente del Senato». Poi, chiude con un riferimento al padre di Maria Elena Boschi, coinvolto nella vicenda di Banca Etruria. Dunque, Paola Taverna ci dà una notizia. A ottobre – con ogni probabilità – si laureerà in scienze politiche. Un titolo di studio che arriverà all’età di 50 anni, dal momento che la senatrice è nata nel 1969. Insomma, non proprio una studentessa in pari con gli esami, nonostante il buon esito della prova a Sociologia dei fenomeni politici.

Il battibecco tra Paola Taverna e Maria Elena Boschi

Inoltre, Paola Taverna ha messo le distanze con Maria Elena Boschi, chiedendole di rivolgersi a lei con il titolo di vicepresidente del Senato. Non proprio in coerenza con i valori del Movimento 5 Stelle che hanno sempre predicato lo scarso attaccamento alle poltrone e ai titoli istituzionali. C’è davvero di tutto in questo tweet.

Lo scambio di accuse via social dura dalla giornata di ieri. Paola Taverna aveva invitato Maria Elena Boschi a fare la saldatrice. L’ex ministro del Partito Democratico, pur non trovando nulla di male nel mestiere della saldatrice, le ha ricordato di essere un avvocato e che quindi – anche se non dovesse avere fortuna in politica – potrebbe tornare al suo lavoro. Al contrario, esprimeva dubbi sul futuro di Paola Taverna fuori da Palazzo Madama. Oggi è arrivata la risposta della pentastellata. Che annuncia sui social network la sua imminente laurea. Dopo un lungo percorso di studi. Da ottobre, dunque, dovremmo ricordarci di scrivere – quando ci riferiamo a lei – il titolo di ‘dottoressa’ accanto al nome di Paola Taverna. Pare tenerci molto.