Arrestato conducente a Azzano San Paolo: aveva tamponato e ucciso un ragazzo dopo una lite

di Gaia Mellone | 04/08/2019

Orrore a Reggio Emilia, bambini sottoposti a scosse elettriche e lavaggi del cervello per allontanarli dalle famiglie
  • Incidente intorno alle 4 del mattino nel Bergamasco

  • Un 33enne ha tamponato intenzionalmente due ragazzi a bordo di uno scooter: uno è morto, l'altro in condizioni gravissime

  • I tre avevano litigato all'uscita dalla discoteca "Setai"

Una lite scoppiata all’uscita dalla discoteca in provincia di Bergamo si è conclusa in tragedia. Un ragazzo di 33 anni si è presentato alla polizia di Bergamo ed è stato arrestato domenica 4 agosto: aveva tamponato volontariamente con la sua auto due giovani a bordo di uno scooter dopo aver iniziato una litigata con loro all’uscita del locale. È rimasto ucciso nell’incidente Luca Carissimi, 21 anni,  mentre l’amico Matteo Ferrari, 18 anni, è ricoverato in fin di vita all’ospedale Papa Giovanni.

LEGGI ANCHE > Strage discoteca Corinaldo, arrestata la ‘banda dello spray urticante’

Arrestato conducente a Azzano San Paolo: aveva tamponato e ucciso un ragazzo dopo una lite

M.S., il ragazzo 33enne di Curdo al volante dell’auto – che sembra essere una Mini Cooper-  è stato arrestato con l’accusa di omicidio stradale e omissione di soccorso, dopo aver tamponato intorno alle 4 del mattino con la sua auto i due ragazzi a bordo dello scooter in seguito ad una lite iniziata fuori dalla discoteca “Setai”. L’uomo, che si è presentato alla polizia dopo essersi allontanato dal luogo dell’incidente, sarebbe risultato positivo all’alcol test. La Polizia Stradale di Bergamo sta ancora indagando per chiarire la precisa dinamica dell’incidente e i motivi del litigio, forse dovuto a dei commenti fatti nei confronti di una ragazza.

(Credits immagine di copertina: foto generica volante carabinieri Pixabay License)

TAG: Bergamo