L’Italia cambia strategia nella lotta al coronavirus

di Ilaria Roncone | 27/02/2020

  • Arrivano i primi segnali positivi di un rientro dell'emergenza

  • Da oggi tamponi solo a chi ha sintomi ed è stato in contatto diretto con persone infette

  • Milano dà inizio al risveglio

Stop ai tamponi per soggetti senza sintomi e per coloro che non hanno avuto contatti diretti con persone positive. Queste le nuove direttive che il nostro paese ha scelto di adottare per normalizzare la situazione coronavirus in Italia. Dopo i complimenti dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, che ha lodato le nostre misure di contenimento sottolineando che non è necessario andare nel panico, il paese comincia a vedere la luce in fondo al tunnel.

LEGGI ANCHE >>> Trump sta valutando se bloccare i voli in arrivo dall’Italia

Le lodi dell’Oms e dell’Europa alla gestione coronavirus dell’Italia

L’Italia è stata lodata per le strategie di contenimento adottate sia dall’Oms che dall’Europa. «Decisioni risolute ma corrette»: così ha apostrofato le scelte italiane Hans Kluge, direttore per l’Europa dell’Oms. E un grazie al ministro della Salute Speranza arriva da Stella Kyriakides, commissario Ue della Salute, per «le misure messe in campo, molto veloci, per ridurre la minaccia di questo virus». Intanto Giuseppe Conte insiste sul fatto che le discriminazioni e le limitazioni degli italiani all’estero siano inaccettabili, con Luigi Di Maio che parla di dati reali – la guarigione dei pazienti allo Spallanzani – che promuovono l’Italia a «paese affidabile».

Per l’Italia è il momento di tornare alla normalità

Il cambio di strategia adottato dal nostro paese è su più fronti. A partire da adesso i tamponi verranno effettuati solo e soltanto su soggetti che presentino sintomi da coronavirus e su tutti quello che sono stati in contatto con persone positive. A stabilirlo è Angelo Borrelli, il commissario per l’emergenza. Dopo i riconoscimenti al nostro modus operandi ricevuti sia da Oms che Ue possiamo sensatamente uscire, un provvedimento alla volta, dallo stato di emergenza degli ultimi giorni. Da Milano arrivano i primi segnali di un ritorno alla normalità con il sindaco Sala che si sta adoperando per alleggerire l’ordinanza relativa al coronavirus permettendo a bar, locali e musei di riaprire regolarmente.

(Immagine copertina da Google Maps Street View)