Rieti, la Lega si presenta alle provinciali. Ma nel simbolo ci mette l’Umbria

di Gianmichele Laino | 25/01/2019

Lega Rieti
  • La Lega Rieti si presenta alle elezioni provinciali con un simbolo sbagliato

  • Nel logo compare il profilo della regione Umbria

  • Protesta degli avversari politici: le elezioni si svolgeranno il 3 febbraio

Non c’è nulla di più legato al territorio delle elezioni amministrative. Eppure, a qualche candidato sfugge persino la geografia del luogo che vorrebbe andare a rappresentare. Ha del clamoroso quello che è successo alla Lega Rieti, il movimento della città laziale che si ispira al partito nazionale di Matteo Salvini. Nel presentare il simbolo per le prossime elezioni provinciali di secondo grado che si svolgeranno il 3 febbraio prossimo, ha commesso uno svarione imperdonabile. Nel logo della Lega Rieti, infatti, compare clamorosamente il contorno della regione Umbria.

Lega Rieti, l’errore nel simbolo con la regione Umbria

Alle elezioni provinciali reatine sono quattro le liste in corsa: c’è Rieti provincia (che ha i contorni giusti del territorio, che si stagliano su uno sfondo arcobaleno), Territorio e Partecipazione, Forza Italia e, appunto, Lega Rieti. La lista capeggiata da Andrea Dante, che conta otto candidati in tutto, non parte dunque sotto i migliori auspici.

Nonostante si tratti di una elezione di nicchia (a votare non sono i cittadini, ma i sindaci e i consiglieri comunali, in virtù della legge 56/2014), la notizia non poteva passare inosservata. L’errore è davvero clamoroso e non si capisce se sia da attribuire alla fretta di una presentazione del simbolo all’ultimo momento o ad altre circostanze.

La richiesta delle altre forze politiche nei confronti della Lega Rieti

Fatto sta che l’errore geografico nel simbolo della Lega Rieti ha fatto andare su tutte le furie gli altri concorrenti alla carica di consigliere provinciale. Alessio Angelucci, Elena Leonardi, Simone Petrangeli e Mauro Rossi del gruppo Rieti Città Futura hanno rilasciato una dichiarazione in merito all’errore degli avversari sovranisti: «Incredibile, ma vero – hanno affermato -. Una cosa tragicomica che dimostra ampiamente quanto siano inadeguati e incapaci i rappresentanti del partito a livello locale. Ancora una volta, la nostra politica è umiliata da apprendisti stregoni, pronti a salire sul carro dove c’è più spazio». Il gruppo Rieti Città Futura chiede pertanto agli amministratori locali chiamati a esprimersi nelle elezioni provinciali di non concedere nemmeno un voto alla lista Lega Rieti.

TAG: Rieti