Giorgia Meloni esalta Laura Pausini che vuole sentir parlare di Bibbiano

laura pausini

Nella giornata di ieri, è stato molto condiviso il post indignato di Laura Pausini che, da qualche giorno, si è informata sulla storia di Bibbiano e sull’inchiesta Angeli e Demoni che riguarda il servizio di assistenza sociale del comune in provincia di Reggio Emilia. Senz’altro si tratta di una vicenda molto dolorosa, sulla quale è in corso un’indagine che dovrà confermare o smentire quanto denunciato: ovvero presunte manipolazioni fatte nei confronti dei bambini per sottrarli alle proprie famiglie e darli in affidamento ad altre.

Laura Pausini Bibbiano: vuole sentirne parlare

«Ho appena letto un articolo sulla storia dei bimbi di Bibbiano – ha esordito Laura Pausini –. Sono senza parole, senza fiato, piena di rabbia nei miei pugni, mi sento incazzata fragile impotente. Ho deciso di cercare questa storia perché una mia fan mi ha scritto pregandomi di informarmi. Non ne sapevo nulla».

Dopo aver cercato su Google questa «notizia vera di cui tutti dovrebbero parlare schifati», Laura Pausini si è fatta un’idea in merito: «Non parlo di politica, parlo di umanità, di rispetto, di diritto alla Vita…ecco, se avete letto, ditemi sinceramente, voi non sentite di avere nelle mani degli schiaffi non dati? Non sentite la voglia di urlare? Non sentite la voglia di punire queste persone in maniera molto dura? Scusate lo sfogo ma a me manca il fiato pensando a questi bambini e alle loro famiglie che sono stati torturati psicologicamente per sempre».

Laura Pausini Bibbiano, l’invito a usare i social per diffondere la storia

Poi, Laura Pausini invita a scrivere «su questi maledetti social che usiamo solo per le cavolate» che cosa si pensa della vicenda dei bambini di Bibbiano. Il post della cantante, al di là della legittima indignazione per questi fatti che – se confermati – sarebbero gravissimi, ha offerto una sponda alle migliaia di persone che sui social network di Bibbiano stanno parlando, anche in maniera non appropriata e non legata ai fatti reali della cronaca, confondendo capi d’imputazione e attribuendo colpe politiche al Partito Democratico (il sindaco dem della cittadina è indagato, ma per abuso d’ufficio relativamente alla concessione di una stanza ai servizi sociali), in molti casi divulgando fake news.

Giorgia Meloni elogia Laura Pausini

Sorprende, poi, che Laura Pausini dica che di Bibbiano non si parla, dal momento che la vicenda è stata utilizzata nel dibattito pubblico dalle forze di governo – Lega e Movimento 5 Stelle – e anche da alcuni partiti dell’opposizione. Non c’è proprio il silenzio su Bibbiano, anzi. Giorgia Meloni ha colto subito l’occasione per elogiare la cantante e per tornare sulla vicenda, con la solita sfumatura politica: «Una grandissima Laura Pausini – ha scritto la Meloni su Twitter – chiede giustamente conto del silenzio su uno dei più grandi scandali della storia repubblicana, mi auguro che anche altri esponenti dello spettacolo facciano lo stesso. Vogliamo verità su scandalo Bibbiano e sistema affidi!». 

Ovviamente, Laura Pausini ha voluto precisare che la sua opinione va al di là del dibattito politico, che non sarebbe in grado di sostenere – per sua stessa ammissione – in questo momento storico. Come si può vedere, tuttavia, le sue parole sono immediatamente diventate una bandierina per una determinata area politica che, al contrario di quanto crede la cantante, sta continuamente tenendo alta l’attenzione su Bibbiano, sulla stampa e sui social network.

(Laura Pausini Bibbiano – Foto: ANSA / CLAUDIO ONORATI)

Share this article
TAGS