Insulti razzisti contro un’anziana a bordo del volo Ryanair, ma è lei a dover cambiare posto

di Gaia Mellone | 23/10/2018

  • La signora soffre di artrite che la rallenta nei movimenti

  • Il vicino di posto l'ha insultata: «Brutta vacca negra»

  • Delcie stava tornando da un weekend a Barcellona con la figlia

Oltre all’insulto, la beffa. La storia di Delcie Gayle, anziana donna di colore, ha del paradossale. Era salita a bordo del volo Ryanair FR015, per tornare a Londra dopo un soggiorno con la figlia a  Barcellona, quando è stata aggredita verbalmente da un altro passeggero. La risposta della compagnia aerea è stata di spostare lei.

«Spostati brutta negra», e Ryanair la fa spostare

Delcie era stata imbarcata prima della figlia perché soffre di artrite, e aveva bisogno di aiuto dello staff per accomodarsi al posto assegnatole. Quando è arrivato il suo vicino però, la donna è stata coperta di insulti razzisti e gratuiti. Pare che l’uomo si fosse stizzito per la lentezza con la quale Delcie si è alzata per farlo passare vicino al finestrino. La donna, di origine jamaicane, ha raccontato di aver risposto alle insistenze dell’uomo dicendo «Ok, dammi un po’ di tempo, dammi tempo». La risposta è stata molto meno garbata: «Non parlarmi in una lingua straniera, stupida vacca» e avrebbe poi continuato dicendo «Brutta p***** negra, se non ti togli da qui, ti caccio via io». L’aggressione verbale è stata ripresa da un altro passeggero, che ha poi postato il video su Facebook dove è diventato virale e ripreso da diverse pagine.

Il litigio ha attirato l’attenzione degli altri passeggeri, tra cui l’uomo che ha ripreso la scena e che si sente dire «rimuovetelo da questo volo». Lo staff di Ryanair invece, ha preso una diversa decisione. Ha fatto spostare Delcie.

Ryanair se ne lava le mani «nessun commento razzista»

L’anziana signora è stata ospite al programma televisivo britannico “This Morning” dove lei e la figlia Carol hanno raccontato quanto gli è accaduto. Secondo altri passeggeri, una persona dello staff della compagnia aerea avrebbe cercato di calmare l’uomo, che avrebbe risposto «non osi dirmi cosa devo fare» aggiungendo «senti che puzza». La posizione ufficiale tenuta dallo staff durante la vicenda, ha raccontato la figlia di Delcie, è di «non aver rilevato alcun commento razzista». Infatti ha spostato la donna, invece di far sedere altrove l’uomo. Carol,  ha anche raccontato dal salotto televisivo che aveva portato la madre nella città spagnola per qualche giorno per aiutarla a riprendersi dalla tristezza per il lutto del marito, ma Delcie amaramente ha detto che dopo quanto accaduto si sente «ancora più triste e depressa».

(Credits immagine di copertina: screenshot dal video)

TAG: razzismo