Insieme in Rete si colora per i diritti, nel mese del Pride

di Redazione | 19/06/2019

Insieme in Rete
  • Insieme in Rete è un'associazione che si batte contro ogni forma di discriminazione

  • In occasione del mese del Pride ha lanciato questa iniziativa

  • Le foto delle persone che parteciperanno al mese del Pride saranno pubblicate

Giugno è il mese del Pride. Le associazioni che si battono da sempre per i diritti LGBT non possono assolutamente fermarsi ai primi caldi dell’estate che si affaccia. Ecco perché Insieme in Rete si colora per i diritti. L’associazione, che in passato si è distinta per le sue battaglie contro il revenge porn e, in generale, contro l’odio in rete, ha voluto lanciare un’iniziativa originale e colorata in occasione del mese del Pride.

LEGGI ANCHE > Pride: la manifestazione a Roma per i diritti LGBT+

Insieme in Rete, l’iniziativa nel mese del Pride

«Abbiamo deciso non solo di colorare il nostro logo dei colori dell’arcobaleno, ma di lanciare una nostra iniziativa a sostegno delle battaglie per i diritti civili – hanno scritto a Giornalettismo i ragazzi di Insieme In Rete -. Ogni settimana, la sera del giorno della sfilata, chiediamo ai nostri contatti di inviarci o di taggarci nelle foto delle manifestazioni cui hanno partecipato, con la promessa di raccoglierle e pubblicarle alla conclusione del mese del Pride». 

Le motivazioni che hanno spinto Insieme in Rete a sposare questa iniziativa sono a portata di mano. Nel senso che possono essere ritrovate nelle difficoltà quotidiane che l’universo LGBT deve affrontare. Siamo nel 2019, eppure la battaglia per i diritti è ancora molto lontana dall’essere vinta: «Secondo un rapporto di Arcigay, infatti, sono aumentate del 33% le segnalazioni di violenza e abuso a danno di persone omossessuali». Sui social network questo dato è evidente. 

Le motivazioni che hanno spinto Insieme in Rete a lanciare questa iniziativa

Tuttavia, proprio dai social, arriva quella che parzialmente può essere considerata una buona notizia: «Secondo “La mappa dell’intolleranza” – scrivono da Insieme in Rete -, un rapporto di Vox sull’odio in rete, le espressioni di omofobia su twitter sono in calo del 4,2%. Un segnale che ci mostra come iniziative legislative (Legge Cirinnà) e le grandi mobilitazioni attorno ai diritti civili siano fondamentale per contrastare l’intolleranza». 

Insieme in Rete, dunque, ci ha messo la faccia e ha colorato il suo logo con i colori della bandiera arcobaleno. Proprio come le persone che hanno aderito alla sua iniziativa: i volti delle persone sono il sistema migliore per sensibilizzare l’opinione pubblica nella lotta alle discriminazioni di ogni tipo.