Il ristorante extralusso a Polignano a mare multato per la carne scaduta

di Gaia Mellone | 25/06/2019

  • Grotta Palazzese è uno dei ristoranti italiani più famosi nel mondo

  • L'hotel ristorante a Polignano a Mare + stato multato per carne scaduta e pescato non rintracciabile

  • le scuse dello chef Sgarra: «Nessun rischio per i clienti»

È uno dei ristoranti italiani più famosi nel mondo. Nella location stupefacente di Polignano a Mare. Il ristorante Grotta Palazzese è stato scelto per proposte e ricevimenti di matrimonio, per girare scene di film, o per godere di una cena di altissima qualità a prezzi altrettanto alti. peccato però che il ristorante sia stato multato per la poca freschezza del cibo, seppur pregiatissimo.

Il ristorante extralusso a Polignano a mare multato per la carne scaduta

In particolare, Grotta Palazzese è stata multata per otto chili di carne di bovino giapponese di taglio prestigioso ma scaduta da maggio. Multa anche per l’impossibilità di tracciare altro cibo come filetti di spigola, zampe di granchio reale, ritagli di carne e pasta congelati. La Guardia Costiera ha cosi fatto irruzione nella grotta a picco sul mare per fare l’ispezione. Stando alle dichiarazioni dello chef executive Felice Sgarra e del vicedirettore e responsabile food and beverage Riccardo Sgarra, si è trattato di un «involontario errore» assumendosi le loro responsabilità e scaricandole dalla proprietà e dall’amministratore della società «assolutamente estranei ai fatti». «Nel merito, ci teniamo a rassicurare i clienti che non v’è mai stato alcun rischio per la salute, poiché Grotta Palazzese ha sempre privilegiato prodotti di alta qualità nel rispetto della sicurezza alimentare» hanno chiarito i due in difesa del ristorante, specificando di non aver prestato la giusta attenzione alle etichette. Nessun rischio per i clienti comunque: la carne non era prevista nei menu estivi 2019 e quindi non è stata servita, sebbene abbattuta e congelata ben prima della data di scadenza. E anche per i prodotti ittici non rintracciati, l’errore sarebbe stato di pura disposizione: mancavano di etichette perché sistemate in un’altra cella frigo a -18 gradi, ma facenti parte di un altro lotto etichettato e rintracciabile.

(Credits immagine di copertina: Facebook Ristorante Hotel Grotta Palazzese)