Il tesseramento di Forza Nuova in Calabria con l’immagine di Mussolini e la citazione di Tolkien

di Enzo Boldi | 19/06/2019

Forza Nuova Calabria
  • Forza Nuova Calabria invita al tesseramento con l'immagine di Mussolini

  • Una scelta che segna, se ancora ce ne fosse bisogno, la loro vicinanza al fascismo

  • Anpi e Osservatorio delle nuove destre insorgono: "Se non è apologia questa..."

Dicono ancora che non sia apologia di fascismo e tentativo di ripristinare il partito di Benito Mussolini? Ora, nel mese di giugno del 2019, arriva un nuovo tassello a testimonianza che Forza Nuova sia l’espressione in chiave moderna degli ideali politici del Duce. Lo evidenzia la scelta fatta dalla sezione Calabria del movimento di estrema destra che ha scelto proprio un immagine di Mussolini, con tanto di cilindro in testa, per richiamare alla nuova campagna di tesseramento.

«Ripartiamo da qui, da quelle radici profonde che non gelano mai, per proiettarci nella nuova stagione di lotta post-elettorale, con più grinta – dicono i militanti di Forza Nuova Calabria al sito Meridio – e consapevoli di dover innescare quella rivolta sociale che è tutt’altro che nostalgica, ma contemporanea e che guarda al futuro. Chiamiamo la migliore gioventù di Calabria alla buona battaglia per la libertà ed il futuro del nostro popolo, da far schiantare con ferrea volontà contro quei potentati che attanagliano la nostra regione trasformandola in feudo di interessi personali e para-politici». Il comunicato si conclude con un estemporaneo, ma simbolico, «Boia chi molla».

Forza Nuova Calabria tessera militanti con a foto di Mussolini

Benito Mussolini, a sua insaputa, diventa quindi un simbolo del capitalistico marketing applicato alla politica. La scelta di Forza Nuova Calabria, dunque, sdogana quella vicinanza tra il movimento di estrema destra – che nella Regione ha comunque un peso specifico superiore rispetto al resto d’Italia, tra i suoi ideali politici e quelli del Duce. «Se non è questa apologia di fascismo ci domandiamo quando mai lo sia», si chiedono – giustamente – l’Osservatorio sulle nuove destre e Anpi.

Apologia since 1997

Forza Nuova è nata 22 anni fa da un’idea di Roberto Fiore, da sempre estremista di destra, dopo il suo rientro in Italia al termine di una lunga latitanza in seguito alla condanna per il reato di associazione sovversiva e banda armata nel 1985. Era l’11 novembre del 1997 quando apparve per la prima volta il sito ufficiale di Forza Nuova e fin dall’origine era chiaro il marchio di fabbrica. Poi si è proseguito negli anni, senza che fosse mai applicata nessuna legge per apologia di fascismo. La scelta del fronte calabrese cambierà le cose?