Coronavirus e paura di ingrassare, ma ci sono tanti esercizi per restare in forma non uscendo di casa

16/03/2020 di Redazione

C’è chi scandisce la parola inquartasse, tratta dall’ormai celebre dizionario romanesco-italiano che spopola sui social network facendo il verso allo Zanichelli (con tanto di lettura fonetica, individuazione di modi e tempi verbali, elenco dei sinonimi e dei contrari). Lo fa per allontanare, come se fosse una sorta di fattura, il timore che molti di noi stanno sperimentando in questi giorni di quarantena forzata: quello di mangiare tanto, troppo, eccessivamente in base alle singole esigenze nutritive. Se si considera, poi, che il fatto di restare in casa e di non poter uscire evita ai più pantofolai anche quel minimo esercizio fisico che facevano prima del coronavirus per raggiungere i mezzi pubblici, per muoversi in generale, per salire le scale del proprio palazzo, ecco che tutte le più grandi congiunture astrali del fitness combaciano. E ci raccontano di una profezia terribile: forse dal coronavirus ci salveremo, ma dalla panza proprio no. Ecco perché è utile riscoprire l’importanza degli esercizi in casa.

LEGGI ANCHE > La bufala delle scarpe che trasmettono il coronavirus 

Esercizi in casa, come superare l’emergenza coronavirus

Ora, dopo esserci concessi il momento goliardico, possiamo anche sottolineare che l’esercizio fisico, per alcune persone, è fondamentale. C’è chi soffre di determinate patologie che prevedono il movimento come una delle principali prescrizioni per il mantenimento della propria integrità. Secondo alcune stime dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, infatti, si stima che all’inattività fisi­ca siano imputabili il 5% delle affezioni coronariche, il 7% del diabete di tipo 2, il 9% dei tumori al seno e il 10% dei tumori del colon. Il movimento è fondamentale per la nostra salute, perché la sua assenza potrebbe inevitabilmente portare a qualcosa di grave. Più grave addirittura del coronavirus.

Per questo motivo è importante prendersi cura di se stessi, limitatamente alle prescrizioni del governo, che ha fornito delle linee guida ben precise per regolare gli spostamenti, anche nel caso di una semplice passeggiata per favorire l’attività fisica. Francesca Corradino, che da tempo ha lanciato con ottimo successo il progetto Fit in Hub, spiega che ci sono tante alternative all’uscita all’aria aperta per poter fare efficacemente esercizio fisico: «Non c’è divieto, è vero, ma vi prego non uscite! Partendo dal presupposto che non sono una grande fan della corsa (che mi sembra essere uno dei tanti motivi non giustificati di abbandono dell’abitazione in questi giorni) direi che il movimento in generale è quello che non può mancare nella vita di tutti i giorni. Quindi che si tratti di camminare dentro casa o banalmente pulire casa a fondo (e chi lo fa sa quanto può essere faticoso) l’importante è evitare una maratona di h24 ,7 giorni su 7 sul divano».

Esercizi in casa, i suggerimenti per allenarsi senza bisogno di attrezzi

L’esercizio fisico è alla portata di tutti. Anche di quelli che non hanno attrezzature adatte, come nelle palestre in house che tanto vanno di moda sui social network. Purché si rispettino delle regole fondamentali: «Partire da movimenti che facciamo quotidianamente, ad esempio sederci su una sedia e ripetere il movimento più volte, può essere un modo per inserire qualche esercizio nella propria routine quotidiana – spiega Francesca Corradino -. In ogni caso se l’intento è quello di eseguire un vero e proprio allenamento a casa, bisogna evitare di eseguirlo “a freddo” e impiegare sempre qualche minuto per il riscaldamento». Un po’, insomma, come viene mostrato in questo esercizio.

esercizi in casa

La quarantena, però, ci rende smaniosi. In molti, pur non essendo fan dell’esercizio fisico, vorrebbero uscire di casa per una corsa, pur di trovare una scusa per non restare per troppo tempo consecutivo tra le mura domestiche. Ma se prima dell’emergenza coronavirus non si avvertiva questa esigenza, perché rischiare adesso, facendo aumentare le possibilità di contagio? Eppure c’è una soluzione anche per questo: «L’allenamento offre infinite soluzioni di sfogare questa voglia di costante movimento. Chi è particolarmente allenato può procedere con allenamenti ad alta intensità, dopo i quali difficilmente avrà voglia di uscire. Se si è fan della sala pesi, invece, le bottiglie e le cassette d’acqua sono preziosi alleati: basti considerare che una cassetta d’acqua di 6 bottiglie da 1,5 litri pesa circa 9 kg. Procedere con il farmer’s Walk, ovvero una camminata con due cassette d’acqua (una per mano) per una decina di passi, ripetuta più volte può essere una buona soluzione».

Esercizi in casa, l’importanza della respirazione e delle tecniche di rilassamento

Soluzioni casalinghe, che molto spesso vengono ricercate sui social network o sul web in generale dagli utenti. Da questo punto di vista, il ruolo degli influencer del fitness come Fit in Hub rappresenta un lavoro prezioso, quasi un servizio per la comunità. Tanto più che, spesso, vengono suggerite anche delle tecniche di rilassamento, per scaricare la tensione o per scacciare via i cattivi pensieri che si accumulano nel corso di un’intera giornata in casa: «Focalizzarsi sulla respirazione, partendo dalla zona addominale, aiuta a sentirsi meglio. Bisogna inspirare profondamente attraverso il naso, riempiendo lo stomaco non il petto. Buttare fuori l’aria attraverso il naso, e visualizzare tutta la negatività lasciare il tuo corpo. Mentre si butta fuori l’aria, occorre strizzare e sollevare i muscoli nella zona pelvica per aggiungere resistenza. L’esercizio va ripetuto per uno o due minuti».

Poche mosse per resistere, insomma. Sperando che l’esercizio fisico possa aiutarci ad allentare le tensioni, a frenare le preoccupazioni per questa situazione inedita che stiamo affrontando. Per superare un momento di crisi, proprio come si fa con un ostacolo su una pista d’atletica.

Share this article