Il tasso di disoccupazione tocca il minimo dal 2012. Come nel resto dell’Eurozona

di Enzo Boldi | 01/07/2019

Disoccupazione

Oggi si può esultare per una buona notizia che arriva direttamente dall’Istat sui dati del lavoro in Italia. Nel nostro Paese, infatti, è stato toccato il tasso minimo di disoccupazione (nel mese di maggio) dal lontano 2012. Per la prima volta, dopo sette lunghi anni, quel numero non è più in doppia cifra, scendendo dal 10,1 al 9,9%. Luigi Di Maio, Matteo Salvini e gli altri esponenti del governo stanno – giustamente – esultando. I dati, però, mostrano come la situazione sia ancora in itinere, mentre il trend nei paesi dell’Eurozona sia in continua discesa da molto più tempo.

I dati pubblicati questa mattina dall’Istat mostrano come il tasso di disoccupazione, nel mese di maggio sia, dunque, calato attestandosi al 9,9%. La discesa netta è di 0,2 punti percentuali rispetto all’ultimo rilevamento relativo al mese. È un valore che non si toccava dal lontano febbraio del 2012, anche se per l’Italia restano ancora gravi criticità rispetto agli altri Paesi dell’Unione Europea. Aumenta il numero degli occupati, +67%, che registrano una crescita nella fascia degli over 50 e degli under 24. Il dato in controtendenza, invece, arriva dalla fascia 35-49 anni.

Disoccupazione ai minimi dal 2012

Luigi Di Maio ha subito esultato sui social, così come Salvini: «Il decreto dignità sta funzionando. E lo sottolineo anche a chi, tramite i giornali, ha diffuso la notizia, ovviamente falsa, che il decreto dignità andrebbe riscritto. Lo dico chiaramente per l’ultima volta, con dati alla mano: del decreto dignità non si cambia nemmeno una virgola!». Vero? In parte. I dati che arrivano dall’Eurozona mostrano come il calo della disoccupazione abbia coinvolto tutti i 28 Paesi membri dell’Unione Europea, con l’Italia.

I dati dell’Eurozona

I dati Eurostat raccontano di un maggio in cui il tasso di disoccupazione nella zona euro era del 7,5%, in calo rispetto al 7,6% ad aprile e rispetto all’8,3% un anno prima. Si tratta del tasso più basso da lontano luglio 2008, undici anni fa. Nell’Unione Europea era al 6,3% dopo 6,4% ad aprile. Un anno prima era al 6,9%. Si tratta del tasso più basso da gennaio 2000.

(foto di copertina: ANSA / FRANCO SILVI)