«Desirée cercava un cellulare rubato». Spunta una nuova testimonianza

di Redazione | 24/10/2018

desiree cellulare rubato
  • Afferma di aver visto la sedicenne «tra le tre e mezza e le quattro e un quarto del mattino di mercoledì»

  • Sentite quattro persone dagli inquirenti

  • Secondo il nuovo testimone alla giovane le era stato rubato il cellulare in piazza

Forse Desirée era andata nello stabile abbandonato in via dei Lucani, a San Lorenzo, per recuperare il cellulare che le era stato rubato. Lo racconta a Storie Italiane, su Rai1, una persona che afferma di esser stata in compagnia della ragazza «tra le tre e mezza e le quattro e un quarto del mattino di mercoledì» e di averla salutata «in via dei Lucani, proprio là davanti». Chi ha parlato è un cittadino (presubilmente donna) che vive a San Lorenzo. Ieri sono state sentite quattro persone dagli inquirenti: tre donne e un uomo.

«Con lei non c’era nessuno. Contro la mia volontà io l’ho lasciata là. Non potevo portarmela via per forza», ha aggiunto la persona nelle dichiarazioni rese al programma. «Perché era a Roma non me lo ha detto -prosegue il racconto – era ancora in giro perché le avevano rubato il telefono in piazza». Rispetto a quella notte, la fonte infine dichiara: «Siamo andati a fare un giro. Abbiamo parlato, abbiamo giocato, abbiamo scherzato. Siamo andati a prendere? io una birra, lei una pizza rossa e un thè. Aveva detto che aveva litigato con la famiglia ma che sarebbe tornata a casa».