Daniele De Rossi: «Negazionisti? Io sono dalla parte opposta e tendo a fidarmi di chi ha studiato» | VIDEO

L'ex capitano della Roma è stato ospite di Propaganda Live, su La7

24/10/2020 di Enzo Boldi

De Rossi contro i negazionisti

No aveva profili social ufficiali, almeno fino a venerdì sera. Le sue dichiarazioni rilasciate nel corso della sua carriera sono sempre state puntuali, precise e ben mirate. E lo sono state anche le parole pronunciate venerdì sera su La7. L’ex capitano della Roma è stato ospite di Diego Bianchi a Propaganda Live dove si è parlato di molti argomenti. Tra i tanti temi affrontati c’è stata anche l’emergenza sanitaria, la situazione Coronavirus in Italia e alcune scivolate a gamba tesa che hanno colpito l’opinione pubblica (vedi la vignetta pubblicata da Roberto Mancini su Instagram, prima delle scuse). Poi Daniele De Rossi contro i negazionisti, spiegando con razionalità perché bisognerebbe dare ascolto agli esperti.

LEGGI ANCHE > Daniele De Rossi, camuffato, era in Curva Sud a cantare cori contro ‘le mamme dei laziali’ | VIDEO

«Mancini è scivolato su una buccia di banana ma si è scusato tempestivamente – ha detto Daniele De Rossi a Propaganda Live -. Sono dalla parte opposta ai negazionisti, non sono un medico né un virologo e tendo a fidarmi di chi ha studiato per tanti anni e ha a cuore la salute di tutti noi». Poche parole che vanno dritte al punto.

De Rossi contro i negazionisti: mi fido di chi ha studiato

L’ex capitano della Roma e Campione del Mondo con l’Italia nel 2006, tra le righe (ma neanche troppo) ha sottolineato come l’unico credito da dare sia ai professionisti del settore, ai medici e agli esperti che hanno passato la propria vita tra libri e ospedali e che hanno visto in faccia la vera realtà di questa pandemia. E non solo Daniele De Rossi contro i negazionisti. L’ex calciatore, che ora studia da allenatore, ha detto la sua anche sulla polemica per la telefonata di Giuseppe Conte a Chiara Ferragni e Fedez per una campagna di sensibilizzazione sull’uso della mascherina.

L’assurda polemica su Chiara Ferragni e Fedez

E anche in questo caso, poche parole che vanno dritte al punto: «Per far passare un messaggio devi usare un veicolo. Se fai parlare un virologo a dei ragazzi di 15 anni cambiano canale, se parlano Fedez e la Ferragni li ascoltano».

(foto di copertina: da Propaganda Live, La7)

Share this article