Crisanti a PiazzaPulita: “Lockdown generale inevitabile, e l’ondata di morti ancora deve arrivare”

L'infettivologo dell'università di Padova non nasconde la gravità della situazione e prevede la chiusura totale per dopo Natale

13/11/2020 di Redazione

Crisanti sul vaccino

Il professor Andrea Crisanti sul lockdown generale ha le idee chiare. Ospite di PiazzaPulita, l’infettivologo dell’università di Padova e dell’Imperial College di Londra ribadisce infatti che la chiusura totale del Paese è ormai praticamente inevitabile che potrebbe scattare dopo Natale, ma avverte anche che la situazione è precipitata ai livelli di marzo e che il numero dei morti è destinato a salire.

LEGGI ANCHE > Guerra (Oms): «Si rischia anche se i 15 minuti di esposizione sono accumulati nel corso di un’intera giornata»

Le parole di Crisanti sul lockdown generale e la situazione italiana

Nel suo intervento al programma di La7 condotto da Corrado Formigli, il professor Crisanti sul lockdown generale è definitivo, definendolo “nell’ordine delle cose” e spiegando che “si cercherà di scavallare il Natale per fare il lockdown totale”. Una timeline che potrebbe accelerare solo nel caso la situazione precipitasse ulteriormente e il Paese si trovasse a vivere “una settimana con mille morti al giorno”, perché in quel caso, spiega l’infettivologo, “la spinta sociale prevarrà sugli interessi economici”.

Quella attuale, per l’ex consulente della Regione Veneto, è una “situazione di stabilità” caratterizzata però da “un numero di contagi impressionante”. Per Crisanti, insomma, “siamo in una situazione molto simile a quella di marzo” ma purtroppo “l’ondata di decessi deve ancora arrivare”.

Share this article