La Rai perde il ricorso per la Champions in chiaro su Mediaset

di Enzo Boldi | 16/08/2019

Champions
  • Il miglior match del mercoledì di Champions League sarà anche in chiaro su Mediaset

  • Bocciato il ricorso della Rai dopo il nuovo accordo tra Sky e Cologno Monzese

  • La cronistoria e il ruolo di Dazn che ha rimescolato le carte in tavola

Secondo giro, seconda bocciatura. Il Tribunale di Milano ha respinto il ricorso presentato dalla Rai sull’accordo siglato tra Sky e Mediaset per la trasmissione in chiaro di alcune partite di Champions League sui canali dell’azienda di Berlusconi. Oltre al danno la beffa: la televisione pubblica è stata anche condannata al pagamento totale delle spese legali, con un rimborso alle due parti chiamate in causa per un totale di 25 mila euro.

Dopo diverse diatribe a distanza per quel che concerne i diritti televisivi della Serie A, l’affondo tra Rai e Sky è arrivato alla fine della scorsa stagione sportiva. La televisione pubblica, che ha trasmesso in chiaro, da gennaio scorso, la miglior partita di ogni turno di Champions League, aveva fatto valere l’opzione di rinnovo dell’offerta anche per il biennio successivo (Sky ne detiene i diritti esclusivi, per l’Italia, nel triennio 2018/2021). Ma la pay tv ha riscontrato che l’avvento di Dazn ha modificato il suo pacchetto di partite in esclusiva, rimettendo a bando la visione in chiaro di un match a settimana.

La Rai perde anche il secondo ricorso sulla Champions in chiaro

La Rai ha presentato – secondo quanto indicato in conferenza stampa da Piersilvio Berlusconi – un’offerta vicina ai 40 milioni di euro -, mentre Cologno Monzese si sarebbe aggiudicato il pacchetto con una cifra di 5/10 milioni di euro superiore rispetto alla concorrente. Tutto ciò, a partire dalla decadenza del vecchio patto tra Rai e Sky fino ad arrivare alla beffa con Mediaset, ha portato a una causa che, però, non ha ottenuto gli effetti sperati per la televisione pubblica.

Il mercoledì sul Biscione

Il mutamento delle condizioni di esclusività della Serie A è stato l’argomento su cui ha fatto leva Sky, spiegando che con l’avvento di Dazn l’offerta di mercato si sia modificata. Da qui la decisione di non consentire alla Rai di esercitare il rinnovo del vecchio accordo e il nuovo bando che, questa volta, ha premiato Mediaset. Sui canali di Cologno Monzese, adesso, andrà in onda la miglior partita del mercoledì per ogni turno della Champions League 2019/2020.

(foto di copertina:  Petter Arvidson/Bildbyran via ZUMA Press)