Billie Eilish racconta di aver sfiorato l’idea del suicidio: «Non credevo sarei arrivata a 17 anni»

di Gaia Mellone | 24/01/2020

  • Billie Eilish ha spesso affrontato temi come la depressione e l'autolesionismo nei testi delle sue canzoni

  • Durante una intervista ha raccontato della volta in cui ha pensato di suicidarsi

  • La cantante ha confessato che nel 2019 si sentiva «molto infelice, priva di gioia»

Billie Eilish nei suoi testi spesso affronta temi come il suicidio, la depressione e l’autolesionismo. La 18enne, candidata a 6 Grammy Awards, si è aperta durante una intervista rilasciata alla trasmissione The Gayle King Grammy Special , raccontando di quando ha seriamente pensato di suicidarsi.

Billie Eilish racconta di aver sfiorato l’idea del suicidio: «Non credevo sarei arrivata a 17 anni»

LEGGI ANCHE> No time to die: Hans Zimmer compositore, Billie Elish canta Bond 25

Billie Eilish ha raccontato di aver commesso atti di autolesionismo in passato. Un tema che le è molto caro, e di cui parla spesso con i suoi fan attraverso i social media e non solo. Quando nota i segni lasciati dall’autolesionismo sul corpo dei fan che incontra infatti «Li prendo per le spalle e gli dico “per favore, prenditi cura di te stesso, sii buono con te“, non compiere quel passo avanti che ti porta a farti del male fino al punto in cui non potrai tornare indietro”» ha raccontato durante l’intervista rilasciata a Gayle King per lo speciale sui Grammy. Durante la stessa intervista ha confessato che per lei il 2019 è stato un anno molto difficile: di colpo ha raggiunto una fama mondiale, ma allo stesso tempo ha perso molti amici. «Non voglio sembrare troppo cupa – ha candidamente detto – ma non pensavo che sarei arrivata ai 17 anni». Rispondendo allo stupore di Gayle King, la cantante ha raccontato di una volta in cui ha seriamente preso coscienza dei suoi pensieri suicida. «Ero a Berlino, in una stanza di hotel, e di fronte a me c’era questa grande finestra – ha confidato – e, mio dio, ricordo che stavo piangendo perché stavo pensando che il modo in cui sarei morta». E sarebbe accaduto «perché mi sarei uccisa da sola».

Nel 2019, nonostante il grande successo per la sua musica, Billie Eilish si sentiva «molto infelice, priva di gioia». Fortunatamente, ha avuto il supporto della sua famiglia, in particolare di sua madre. Sarebbe stato il pensiero rivolto a lei a fermarla dal commettere un gesto irreversibile. La madre Maggie Baird ha raccontato durante la stessa intervista che l’intera famiglia si adoperò per aiutare Billie, riducendo le date del tour a portandola in terapia. «Parliamo con lei in continuazione- ha detto – e le chiediamo sempre “sei ancora felice di fare tutto questo?».

(Credits immagine di copertina: Instagram billieeilish)