Giorgia Meloni candida Caio Giulio Cesare Mussolini

di Redazione | 07/04/2019

Caio Giulio Cesare Mussolini

Lo sfondo scelto è quello del Colosseo quadrato all’Eur. Opera che richiama in tutto e per tutto l’iconografia del fascismo. I protagonisti del video sono Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia, e Caio Giulio Cesare Mussolini, pronipote del Duce e, da oggi, candidato del partito alle elezioni europee del 2019 nella circoscrizione sud.

LEGGI ANCHE > Giorgia Meloni a caccia di etichette: «Noi siamo i veri sovranisti, mica Salvini»

La candidatura di Caio Giulio Cesare Mussolini

«Il suo curriculum parla da sé: professionista, militare e patriota. Dirigente di Finmeccanica, e una formazione da ufficiale nella Marina militare». Caio Giulio Cesare Mussolini, dopo qualche secondo, prende la parola per dire: «Mi candido per il Sud, non esiste una questione meridionale ma una questione nazionale. L’obiettivo è quello di cambiare tutto in Europa».

Chi è Caio Giulio Cesare Mussolini e com’è parente del Duce

Qualche giorno fa, la sua candidatura era già nell’aria. Aveva affermato, nel corso di un’intervista a Luca Telese, di non sentirsi un nostalgico, di essere un postfascista e di essere fiero del suo cognome. Secondo il pronipote del Duce, il fascismo è terminato con la morte del bisnonno. Questa è la sua scheda di presentazione. Si tratta del secondo politico che porta il cognome di Mussolini a far parte di un partito all’interno dell’arco costituzionale e potrebbe essere il secondo Mussolini a conquistare un seggio al Parlamento europeo.

Caio Giulio Cesare Mussolini è figlio di Guido e nipote di Vittorio, detto anche Tito Silvio Mursino. Si tratta del secondogenito del Duce, avuto dal matrimonio con Rachele Guidi. Quest’ultimo morì nel 1997, dopo un esilio in Argentina e dopo il rientro in Italia. Trascorse la vita sempre a contatto con l’universo del mondo, ma per dedicarsi principalmente all’arte e al cinema. Caio Giulio Cesare Mussolini è uno dei suoi nipoti. Dopo la carriera militare e l’esperienza in Finmeccanica, è pronto a calcare i palcoscenici della politica.