La polizia inglese ha sospeso la ricerca di Emiliano Sala

di Enzo Boldi | 24/01/2019

Emiliano Sala chi è
  • La polizia inglese ha definitivamente sospeso le ricerche in mare di Emiliano Sala

  • Il calciatore del Cardiff era a bordo di un velivolo scomparso dai radar la notte tra domenica e lunedì

  • Le ipotesi di ritrovare lui e il pilota dell'aereo sono remote

Non c’è più nessuna speranza di trovare Emiliano Sala vivo. Per questo motivo la polizia di Guernsey ha annunciato la fine delle ricerche del neocalciatore del Cardiff e del pilota dell’aereo privato su cui stava volando per raggiungere il suo nuovo club in Galles. Dell’attaccante italo-argentino, finito anche nel mirino del ct Roberto Mancini che lo monitorava per una futura convocazione, si sono perse le tracce nella notte tra il 20 e il 21 gennaio, mentre stava attraversando in volo il Canale della Manica.

LEGGI ANCHE > L’ultimo messaggio vocale di Emiliano Sala: «L’aereo cade a pezzi. Ho paura che non mi troveranno»

L’annuncio dello stop alle operazioni è arrivato intorno alle 16.15 (ora italiana) di giovedì 24 gennaio attraverso il profilo Twitter ufficiale della polizia di Guernsey. Parole che raccontano l’impossibilità di fare più di quanto è stato fatto fino a ora: «Le ricerche sono finite e che non ci saranno nuovi aggiornamenti a meno di significativi sviluppi». Secondo le ultime indiscrezioni, l’aereo su cui viaggiava Emiliano Sala è rimasto vittima di una tempesta di ghiaccio che ha provocato gravissimi danni al velivolo.

Speranza remote di ritrovare Emiliano Sala

Nel comunicato diffuso attraverso i canali della polizia di Guernsey, che si è occupata delle operazioni di ricerca nel Canale della Manica, ultimo rilevamento dell’aereo con a bordo il neocalciatore del Cardiff, si legge: «Nonostante un’approfondita ricerca su un’area di circa 1800 chilometri quadrati compresa tra la Francia e l’Inghilterra e dopo aver esaminato i dati del telefono cellulare e le immagini del satellite, non siamo stati in grado di trovare alcuna traccia dell’aereo, del pilota e del passeggero».

 

Perlustrato il Canale della Manica, senza alcun riscontro

Parole che fanno da preludio alla decisione di dire basta: «A questo punto le chance di sopravvivenza sono estremamente remote. I nostri pensieri sono rivolti alle famiglie coinvolte in questi difficili momenti. Il caso resterà aperto fino a data da destinarsi e che tutte le navi e gli aerei nella zona saranno invitati a prestare attenzione nel caso emergessero tracce del mezzo scomparso». I familiari di Emiliano Sala hanno implorato la polizia di andare avanti nelle ricerche, ma il loro appello si è perso nel vuoto.

(foto di copertina: Nolwenn Le Gouic/Bildbyran via ZUMA Wire)