Nave perde il carico nel Mare del Nord: spiagge invase da mobili Ikea | VIDEO

di Gaia Mellone | 04/01/2019

  • LA nave MSC Zoe è stata travolta da una tempesta martedì notte

  • 270 container sono finiti in mare, e il loro contenuto è stato trasportato dalla marea in direzione sud-ovest

  • Le spiagge delle isole Terschelling invase da mobilio Ikea, giocattoli, vestiti e sostanze tossiche

La nave da carico MSC Zoe, lunga 394 metri, è stata travolta da una tempesta nel Mare del Nord. 270 container sono finiti in acqua, e la corrente ne ha trasportato il contenuto sulle spiagge delle isole Terschelling.

LEGGI ANCHE > Scontro tra navi a largo di Genova, si rischia il disastro ambientale

Mare del Nord, il contenuto dei container invade le spiagge

La nave MSC Zoe, registrata a Panama, risulta essere la più grande d’Europa, con un potenziale carico di 19.000 container. È stata travolta dalla tempesta Zeetje nella tarda notte di martedì  mentre attraversava il mare di Wadden dopo essere partita dal porto belga di Anversa. Onde alte più di 10 metri hanno fatto cadere in acqua 270 container, il cui contenuto è stato spinto dalla marea in direzione sud-ovest già la mattina successiva. Le spiagge di Vlieland, Schiermonnikoog e Ameland sono quelle più colpite. L’ultima in particolare aveva 130.000 kg di detriti in un tratto di spiaggia lungo 8 km.

Mentre la nave è stata fatta attraccare a nel porto di Brema, sono partite le operazioni di pulizia svolte dalle guardie costiere Olandesi e Tedesche insieme a circa 100 soldati. MSC ha rilasciato un comunicato facendo sapere di aver «nominato una compagnia di salvataggio per coordinare le operazioni di recupero delle merci e di pulizia della costa, impegnando allo stesso tempo navi specializzate dotate di sonar per individuare il carico mancante». La compagnia assicura di prendere «molto seriamente questo incidente, sia per l’impatto di questo tipo di incidenti sull’ambiente, sia per gli eventuali danni alle merci dei propri clienti». Altissima anche la partecipazione alla pulizia dei cittadini, che si sono subito recati sulle spiagge per rimuovere i diversi oggetti. Tra il materiale che è stato raccolto ci sono molti mobili Ikea, vestiti e scarpe avvolti nella plastica, lampadine, televisori e giocattoli.

Mare del Nord, rischio per le sostanze tossiche

Non solo mobilio e abbigliamento: tre dei container che si sono riversati in mare contenevano al loro interno sostanze tossiche. Uno in particolare stava trasportando un carico di polvere di perossido. Giovedì mattina sulla spiaggia dell’isola di Schiermonnikoog è stata ritrovata una sacca che conteneva 25 kg di sostanze chimiche. Le autorità hanno quindi invitato la popolazione a stare alla larga per non rischiare intossicazione. Il danno ambientale non è ancora stato quantificato, ma l’isola tedesca di Borkum ha già fatto scattare l’allerta ambientale.

(Credits video: twitter @richardtkiewiet; Credits immagine di copertina @ErikScheer)