Napoli, la Cgil sostituisce l’assente Toninelli con un suo cartonato

di Redazione | 06/12/2018

cartonato Toninelli
  • Danilo Toninelli era stato invitato a Napoli dalla Fillea-Cgil

  • Il ministro dei Trasporti non si è presentato

  • Provocatoriamente è stato sostituito con un cartonato a grandezza naturale

I maligni diranno che la differenza non si è sentita. Quelli ancora più maligni diranno che, alla fine, questo espediente gli ha impedito di fare gaffe. Non è mancata di certo la fantasia ai delegati della Fillea Cgil di Napoli che, per il loro convegno alla Stazione Marittima della città partenopea, avevano invitato il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Danilo Toninelli.

LEGGI ANCHE > Travaglio difende Toninelli sulla ‘gaffe’ dei «mesi, anni» per rilanciare Genova

Cartonato Toninelli, la provocazione della Cgil

L’esponente del Movimento 5 Stelle, tuttavia, ha snobbato la manifestazione, non presentandosi. La Cgil ha così deciso di sostituire il ministro con un suo cartonato. Che è rimasto sul palco dell’evento per tutta la durata del convegno che ha visto gli interventi del presidente dell’Ance, Gabriele Buia, dell vicepresidente di Legambiente, Edoardo Zanchini, dell’assessore all’Urbanistica della Regione Campania Bruno Discepolo e del segretario del comparto edilizia della Cgil, Alessandro Genovesi.

La fotografia, ovviamente, ha fatto il giro dei social network: l’evento si è tenuto il 4 dicembre scorso, ma soltanto in queste ultime ore, dopo qualche articolo sulla cronaca locale, la fotografia del cartonato Toninelli a grandezza naturale è diventata virale. Complice anche lo sfottò dell’account social della Fillea Cgil che non si è risparmiato l’ironia per presentare il suo evento e il suo «ospite» speciale.

Toninelli e la Tav: il rinvio al 2019

Più o meno nelle stesse ore, invece, Danilo Toninelli stava parlando di Tav e stava cercando di rinviare nuovamente qualsiasi decisione in merito. I ministri dei Trasporti italiano e francese – secondo quanto comunicato da Toninelli sui suoi social network – hanno chiesto a Telt (la società mista pubblica che fa da ente appaltante) di rinviare oltre la scadenza prevista di dicembre 2018 la pubblicazione dei tre bandi per l’avvio dello scavo principale sul lato francese». Se ne parlerà nel 2019. Mentre il suo cartonato resta alla Stazione Marittima di Napoli. Solo e silenzioso.